Carte di credito: il supplemento per la prenotazione dei biglietti aerei on-line è scorretto

Arriva un’altra (attesa) bacchettata dell’Antitrust verso quelle pratiche scorrette che le grandi compagnie adottano su larga scala a danno dei consumatori, ed in particolare quelli che usano le carte di credito. Capita a molti, infatti, di dover pagare un supplemento quando ci si accinge a pagare la prenotazione on-line per un volo aereo con carta di credito. Tale “supplemento” (o commissione che dir si voglia) va ad aggiungersi alle altre spese già previste per la transazione con la carta di credito ed è dunque stato giudicato scorretto da parte dell’Antitrust.

Questo tipo di pratica commerciale scorretta è stata adottata da compagnie come Alitalia, Blu Express, Germanwings ed Air Italy, che si sono viste sanzionare per 285mila euro complessivi per scarsa trasparenza della pubblicazione delle tariffe. Oltre a queste compagnie, naturalmente, anche altre (e sono moltissime) rischiano di essere multate, poiché la pratica è molto diffusa.

Se volete tutelarvi da queste “donazioni” coatte sui pagamenti con carta di credito, segnalate queste pratiche scorrette alle associazioni dei consumatori ogni qualvolta vi incappate: renderete più facile la vita alle associazioni che si occupano di tutela dei diritti dei consumatori. Il Codice del Consumo, infatti stabilisce che il cittadino abbia diritto ad una informazione adeguata sui supplementi applicati ai pagamenti con carta di credito. Più informazione e consapevolezza rendono più facile vedersi riconosciuti i propri diritti.

I nostri partner

Istituti presenti su internet con offerte legate a prestiti e finanziamenti.
(L’elenco è indicativo e non esaustivo, non tutte le finanziarie hanno una relazione con Finanziamenti.it)

TRIBOO Copyright © 2018 Triboo Direct, tutti i diritti riservati. Realizzato da Triboo Direct S.r.l. - viale Sarca 336 Ed.16 - 20126 Milano Partita IVA n. IT09290830968