Confronto tra carte di credito per risparmiare su tassi e commissioni

Carte di credito: ne esistono di ogni forma e tipo, ma come si può risparmiare veramente? All’estero sono gli stessi istituti di credito ad offrire comode tabelle comparative, che mostrano tassi, commissioni e canoni mensili o annuali. In Italia? Ci si deve armare di pazienza e confrontare le varie offerte proposte. Una prima indagine è stata effettuata alcuni mesi fa dall’associazione dei consumatori Altroconsumo, che aveva rilevato le prime criticità del sistema “carte”.

REVOLVING E PREPAGATE

Secondo l’indagine di Altroconsumo, revolving e prepagate non sono convenienti. Costi e commissioni non restano addebitati sulla carta ma vengono prelevati direttamente sul nostro conto corrente.  Le seconde sono sempre sconsigliate per i costi elevati al fronte di pochi casi di effettiva utilità. Le carte revolving, invece, sono considerati dei veri e propri finanziamenti con tassi di interesse altissimi. Altroconsumo si è fatto promotore di diverse cause contro i costi e i tassi applicati per l’utilizzo di queste carte e consigliano invece l’utilizzo di veri e propri strumenti di credito, come finanziamenti e prestiti personali al posto della carta.
Dal test condotto dall’associazione su 94 carte revolving (sia normali sia option, cioè carte di credito tradizionali che consentono l’attivazione dell’opzione di pagamento rateale), infatti, con una spesa di 1.000 euro e un fido di 1.500 euro, si sono rivelati un Taeg medio elevato pari al 16,85%, che arriva anche a un esorbitante 26,53%.

LE CARTE TRADIZIONALI

Le carte tradizionali sembrano essere le opzioni più sicure e convenienti sul mercato italiano, sia per quanto riguarda gli acquisti on-line che l’utilizzo all’estero. Secondo un altro sondaggio di un sito di comparazione on-line, le migliori proposte del momento per le carte di credito tradizionali sono quelle di Cartimpronta Webank di WeBank, Carta Arancio di IngDirect, Carta Ego Correntisti di Credem, Visa In chiaro di Banca Sella, Carta Fineco di Banca Fineco, Carta Che Banca di MedioBanca.

Esistono, infatti, alcuni siti di comparazione on-line, che però tengono conto di alcune offerte preferenziali rispetto ad altre. Avere un panorama completo delle offerte non è dunque semplice. Il consiglio che possiamo darvi è quello di documentarvi il più possibile: potreste risparmiare parecchio.

I nostri partner

Istituti presenti su internet con offerte legate a prestiti e finanziamenti.
(L’elenco è indicativo e non esaustivo, non tutte le finanziarie hanno una relazione con Finanziamenti.it)

Triboo Media s.r.l. (società socio unico) - Viale Sarca 336 - Edificio 16, 20126 Milano (MI) Cap. Soc. 1.250.000,00 euro i.v. - P.IVA, C.F. e CCIAA di Milano IT06933670967 - REA MI-1924178 tel. +39 02 64741433 - fax +39 02 64741494 Società sottoposta alla direzione e coordinamento di Triboo Spa - all rights reserved - Viale Sarca 336, Edificio 16 - 20126 - MILANO (MI) - Capitale Sociale Euro 28.740.210,00 i.v. . P.IVA 02387250307 - codice fiscale e numero iscrizione al registro delle imprese CCIAA MI: 02387250307.
Managed by Leadoo S.r.l.