Cessione del Quinto dello Stipendio

Cessione del Quinto On Line

La Cessione del Quinto dello Stipendio, è un particolare tipo di finanziamento, che permette di avere dei vantaggi quali l’erogazione di un importo superiore a quello normalmente concesso con il prestito personale oltre che ad una maggiore facilità nell’ottenerlo.
Al fine di valutare e confrontare le offerte di Cessione del Quinto, compilate  il modulo di richiesta per trovare la proposta più adatta alle vostre esigenze.
La cessione del quinto è un prestito  concesso a lavoratori dipendenti e a pensionati che rimborseranno le rate del finanziamento con trattenute dallo stipendio o dalla pensione.
Viene definito “Cessione del Quinto dello Stipendio” poichè la rata di rimborso trattenuta dallo stipendio o dalla pensione può essere al massimo pari a un quinto dell’importo netto degli stessi.

Questo tipo di  finanziamento viene concesso a dipendenti statali, pubblici e privati, i datori di lavoro hanno l’obbligo per legge di accettare la richiesta.

Il tasso di interesse applicato è fisso.
La Banca o la finanziaria  che eroga questo finanziamento si avvale della seguenti garanzie:

  • Il TFR per quanto riguarda i dipendenti  che sono soggetti  al rischio di licenziamento, infortunio o, comunque, cessazione del rapporto di lavoro per varie cause
  • la pensione per i pensionati, che in quanto loro diritto, non può venir meno.

Viene inoltre richiesto di  sottoscrivere una polizza assicurativa per rischio vita e/o perdita dell’ impiego. Nella maggior parte dei casi il premio viene trattenuto direttamente dall’importo erogato al richiedente.
Il rimborso dei prestiti concessi con la Cessione del Quinto avviene con rate costanti che comprendono  le imposte.
Poiché i costi per ottenere il finanziamento variano a secondo dell’ente erogante è consigliabile valutare preventivi  diversi  per  accedere alle condizioni più favorevoli.
Tra le spese più comuni troverete:

  • Spese di istruttoria e assicurative
  • Interessi
  • Commissioni dell’ istituto di credito

Per legge il minimo che deve rimanere in busta paga o nella pensione dopo la trattenuta della rata di rimborso non può essere inferiore a € 530. Ne consegue che l’importo massimo del rimborso mensile non potrà essere superiore  alla differenza tra lo stipendio e il limite di € 530.
Nel caso  ci siano già delle trattenute, come per esempio il pagamento di alimenti all’altro coniuge nel caso di divorzio, queste saranno calcolate per la determinazione della rata massima di rimborso.
Il finanziamento con la cessione del quinto viene concessa  agli impiegati con un contratto a tempo indeterminato, anche se a volte possono essere accettate domande di lavoratori precari quando il
periodo in cui deve essere ripagato il credito risulta inferiore a quello del contratto.
Durante l’istruttoria che l’istituto di credito svolge prima di concedere il finanziamento, viene valutata anche l’affidabilità dell’azienda alle dipendenze della quale lavora il richiedente, l’ammontare del finanziamento e altri fattori di rischio quali la possibilità del ricorso alla cassa integrazione.
Questo tipo di prestito può presentare dei vantaggi rispetto ad altri tipi di finanziamenti:
Il pagamento delle rate effettuato con trattenuta sullo stipendio rende la concessione di questo tipo di credito meno rischioso per le Banche e di conseguenza più facile da ottenere.
Fra la documentazione da fornire alla Banca per ottenere questo tipo di finanziamento vi sono la busta paga o il cedolino della pensione, l’indicazione del l’importo accumulato del TFR, la delega al datore di lavoro per definire le trattenute sullo stipendio e il versamento, nel caso di licenziamento, della liquidazione o parte di essa all’azienda creditrice.
Come per le altre forme di finanziamento è possibile estinguere anticipatamente il debito.

Finanziamento su misura? Scegli e risparmia

Calcolo rata prestiti personali