Il contratto di finanziamento nei dettagli

Ecco un post utile da tenere sempre con sé: riguarda il contratto di finanziamento nei dettagli, ovvero le voci che lo compongono e  varie informazioni che possono essere utili a chi sta per richiedere un finanziamento. La firma del contratto è infatti la prima fase ufficiale che sancisce l’accordo fra istituto di credito e cliente sulla concessione di un prestito. Ecco che quindi conoscelo in ogni sua parte e sapere quali voci controllare diventa particolarmente importante.

Innanzitutto cominciamo a dire che i contratti di finanziamento devono essere stipulati per iscritto e una copia deve essere consegnata al cliente. La consegna della copia viene attestata tramite la  firma del cliente sulla copia originale che viene conservata presso la banca o finanziaria. Il mancato rispetto di queste disposizioni può portare all’annullamento del contratto.

Il cliente ha diritto di ottenere una copia completa del contratto (comprensiva del documento di sintesi) già prima di aderirvi, per poter così effettuare una valutazione approfondita. Considerato che i contratti di finanziamento sono preceduti da un’attività di istruttoria, per poter vedere il contratto completo dovrà pagare una piccola somma.

E’ consentita anche la consegna gratuita ma per quanto riguarda il contratto parziale con solo il preventivo delle condizioni economiche.Questa copia preventiva non impegna in alcun modo il cliente ma serve appunto a farsi un’idea delle condizioni del finanziamento.

La forma del contratto e’ libera, tuttavia la Banca d’Italia indica le informazioni che obbligatoriamente devono apparirvi:

– il tipo di credito e i dati completi del finanziatore,

– la durata del finanziamento e tutte le condizioni di utilizzo;

– se il contratto di credito e’ collegato ad un acquisto, l’indicazione del bene o servizio acquistato e il suo prezzo;

– i tassi di interesse (TAN eTAEG);

– l’ammontare del finanziamento, il numero, l’importo e la scadenza delle rate;

– tutte le voci di spesa a carico del cliente, comprese quelle relative alle comunicazioni periodiche e della gestione del c/c eventualmente previsto come obbligatorio per regolare i pagamenti;

– gli eventuali maggiori oneri in caso di mora, ovvero il tasso di interesse di mora applicabile sulle rate non pagate alla scadenza. Tale tasso e’ distinto da quello di interesse annuo relativo al rimborso del finanziamento.

– avvertenze sulle conseguenze del mancato pagamento delle rate;

– le eventuali spese notarili;

– le eventuali garanzie ed assicurazioni richieste;

– l’esistenza del diritto di recesso con informazioni per esercitarlo (vedi piu’ avanti);

– l’esistenza del diritto all’estinzione anticipata con informazioni per esercitarlo (vedi piu’ avanti);

– il diritto ad ottenere in qualsiasi momento e gratuitamente una tabella di ammortamento del finanziamento contenente, per ogni scadenza, gli

importi dovuti (con separazione del capitale dagli interessi) e il saldo residuo;

– per i contratti di credito collegati ad un acquisto, le regole in caso di inadempimento del venditore (vedi piu’ avanti).

– i mezzi di tutela stragiudiziale (reclami, ricorsi e Arbitro Finanziario;

Per quanto riguarda le condizioni economiche, esse si ritengono comunicate correttamente anche solo con il rinvio al documento “Informazioni europee di base sul credito ai consumatori”, a condizione che esso sia allegato come parte integrante del contratto

I nostri partner

Istituti presenti su internet con offerte legate a prestiti e finanziamenti.
(L’elenco è indicativo e non esaustivo, non tutte le finanziarie hanno una relazione con Finanziamenti.it)

TRIBOO Copyright © 2018 Triboo Direct, tutti i diritti riservati. Realizzato da Triboo Direct S.r.l. - viale Sarca 336 Ed.16 - 20126 Milano Partita IVA n. IT09290830968