L’arbitro bancario finanziario

Avete un contenzioso finanziario in corso? Sapevate che esiste una figura istituzionale in grado di aiutarvi? Si tratta dell’arbitro bancario finanziario, che entra in funzione sui contenziosi riguardanti i risparmi tra clienti, intermediari e banche.

L’arbitro bancario finanziario è un soggetto imparziale e accessibile, che ha il compito di pacificare in sede stragiudiziale, un nuovo organismo, attivato nel 2009, fortemente voluto dalla Banca d’Italia. Per ricorrere all’arbitro bancario finanziario basta seguire un iter molto semplice. Innanzitutto, la spesa è affrontabile da chiunque: basta pagare solo 20 euro per ricorrervi  e,nel caso il ricorso fosse accolto, sarà l’intermediario finanziario a pagare, non il cliente. Le decisioni non sono vincolanti come quelle del giudice ma, se l’intermediario non le rispetta, il suo inadempimento viene reso pubblico.

Ci si può rivolgere all’arbitro bancario finanziario per dispute fino a 100.000 euro, se è richiesta una somma di denaro dal cliente, mentre non sono previsti limiti per accertare un diritto. Un altro positivo è che  se si fa ricorso all’organismo, non serve un avvocato. La procedura può essere essere avviata per un numeroso elenco di argomenti: controversie su mutui, carte di credito, prestiti per esempio e non potrà mai durare più di 165 giorni, garantendo uno svolgimento rapido dell’iter burocratico.

Al momento ci sono tre collegi giudicanti che supportano l’arbitro bancario finanziario: Milano, Roma e Napoli. Saranno formati da soggetti indipendenti individuati dalla Banca d’Italia, oltre ad associazioni di consumatori, di intermediari e imprese. Dal 15 ottobre si possono dunque inviare ricorsi, (secondo una procedura ben precisa, che prevede prima un reclamo in banca) su controversie ma non antecedenti al 1 gennaio 2007. La guida e moduli per usufruire del servizio sono online sul sito dell’Arbitro bancario giudiziario.

 

I nostri partner

Istituti presenti su internet con offerte legate a prestiti e finanziamenti.
(L’elenco è indicativo e non esaustivo, non tutte le finanziarie hanno una relazione con Finanziamenti.it)

Triboo Media s.r.l. (società socio unico) - Viale Sarca 336 - Edificio 16, 20126 Milano (MI) Cap. Soc. 1.250.000,00 euro i.v. - P.IVA, C.F. e CCIAA di Milano IT06933670967 - REA MI-1924178 tel. +39 02 64741433 - fax +39 02 64741494 Società sottoposta alla direzione e coordinamento di Triboo Spa - all rights reserved - Viale Sarca 336, Edificio 16 - 20126 - MILANO (MI) - Capitale Sociale Euro 28.740.210,00 i.v. . P.IVA 02387250307 - codice fiscale e numero iscrizione al registro delle imprese CCIAA MI: 02387250307.
Managed by Leadoo S.r.l.