Mutuo all’estero per casa in Italia: quali le procedure?

mutuo all'estero per casa in Italia

Il mutuo all’estero per casa in Italia può essere molto utile a coloro che risiedono in un altro Paese e che vorrebbero acquistare una nuova casa in Italia. I prestiti per italiani residenti all’estero volti all’acquisto di un immobile seguono delle procedure che possono essere diverse rispetto a quelle previste per i mutui della casa per chi risiede nel nostro Paese. Le differenze possono consistere nei documenti da presentare e nelle tempistiche previste. Vediamo come funziona il mutuo per la prima casa per italiani residenti all’estero, come richiederlo e quali sono le condizioni previste in queste situazioni.

A chi richiedere un mutuo all’estero per casa in Italia

Innanzitutto dobbiamo ricordare che le banche che danno mutuo a residenti all’estero non sono molto numerose. Per trovare l’istituto di credito che possa fare al caso nostro, dobbiamo iscriverci all’anagrafe italiana dei residenti all’estero, che è stata istituita attraverso una legge del 1988. In realtà tutti gli italiani che risiedono in un altro Paese hanno l’obbligo di iscriversi a questa anagrafe, se risiedono all’estero per un periodo superiore ai 12 mesi.

Questa iscrizione è importante, perché attraverso di essa possono ottenere il rinnovo dei documenti di identità e possono usufruire anche di alcune certificazioni, comprese quelle per richiedere i finanziamenti. I mutui per l’acquisto di una casa, se si risiede all’estero e si vuole acquistare l’immobile in Italia, non si possono ottenere molto facilmente. Tutte le banche richiedono come requisito essenziale il possesso della cittadinanza italiana e la sussistenza di una fonte di reddito prodotta in Italia.

Di solito queste due condizioni vengono richieste perché la banca vuole una garanzia su cui poter contare prima di poter concedere la somma richiesta, in modo da potersi rivalere su qualcosa in caso della mancanza di restituzione del prestito.

Le condizioni economiche per un mutuo all’estero per casa in Italia

Di solito la strada più facile per trovare una banca adatta ad ottenere questo tipo di mutuo è quella che prevede di rintracciare una banca italiana che abbia anche delle filiali nel Paese estero in cui si risiede. Oppure si può fare ricorso ad una banca straniera che abbia delle filiali in Italia.

Tutto ciò però implica condizioni economiche molto particolari, che risentono della conversione in euro (eventualmente per i Paesi che non adottano l’euro). Il tasso di cambio può influire anche sull’importo della rata da pagare mensilmente per il finanziamento ottenuto. Inoltre la banca può richiedere anche l’intervento di una persona che si proponga come garante e su cui contare nei casi di mancato pagamento delle rate.

È da considerare anche che il cittadino italiano residente all’estero può avere a disposizione delle agevolazioni fiscali, a patto che non possieda altri immobili e che trasferisca la residenza nel Comune in cui si trova la casa da acquistare, entro i termini di 18 mesi.

I nostri partner

Istituti presenti su internet con offerte legate a prestiti e finanziamenti.
(L’elenco è indicativo e non esaustivo, non tutte le finanziarie hanno una relazione con Finanziamenti.it)

Triboo Media s.r.l. (società socio unico) - Viale Sarca 336 - Edificio 16, 20126 Milano (MI) Cap. Soc. 1.250.000,00 euro i.v. - P.IVA, C.F. e CCIAA di Milano IT06933670967 - REA MI-1924178 tel. +39 02 64741433 - fax +39 02 64741494 Società sottoposta alla direzione e coordinamento di Triboo Spa - all rights reserved - Viale Sarca 336, Edificio 16 - 20126 - MILANO (MI) - Capitale Sociale Euro 28.740.210,00 i.v. . P.IVA 02387250307 - codice fiscale e numero iscrizione al registro delle imprese CCIAA MI: 02387250307.
Managed by Leadoo S.r.l.