Mutuo Enpam: la soluzione per i professionisti

mutuo enpam

Lavorare in proprio può portare a grandi soddisfazioni, tuttavia, l’immobile presso cui si è aperto il proprio studio professionale può avere nel tempo necessità di essere ristrutturato. Enpam, l’Ente Nazionale di Previdenza ed Assistenza dei Medici e degli Odontoiatri, offre uno speciale mutuo pensato proprio per le persone che devono compiere alcuni importanti lavori di ristrutturazione dell’immobile presso cui hanno la loro attività lavorativa, oppure per chi finalmente vuole comprare il proprio studio professionale.

Enpam, mutuo per i professionisti: la guida

Per accedere a questa forma di mutuo agevolata, i richiedenti devono essere iscritti all’Enpam da almeno due anni ed in regola con la loro posizione. Enpam, si ricorda, è una fondazione che si occupa di previdenza, assistenza e sicurezza.
Se si è iscritti, dunque, è possibile richiedere questo speciale mutuo sino ad un importo massimo di 300 mila euro. Il finanziamento erogato può essere utilizzato per l’acquisto, la costruzione o la ristrutturazione fino all’80% di un immobile. Per le ristrutturazioni, l’importo limite finanziabile è di 150 mila euro.

Per ottenere il mutuo è presto anche un ulteriore requisito. L’immobile, infatti, deve trovarsi nel Comune dove si svolge l’attività lavorativa principale del richiedente. L’immobile, inoltre, deve essere già classificato nella categoria A/10, cioè quella che identifica gli Uffici e gli studi privati. I richiedenti non devono essere proprietari di un altro studio professionale all’interno del medesimo Comune. Questo requisito si estende anche agli eventuali famigliari a carico.

Tale mutuo può essere richiesto anche per sostituirne un altro esistente. Non ci sono particolari limiti di età per la richiesta del mutuo, tuttavia, chi fa la domanda dovrà avere un’età in modo tale che sommata agli anni di ammortamento non si arrivi a superare gli 80 anni. Limite che sale a 90 anni se il mutuo è finalizzato all’acquisto di una casa dell’Enpam stesso.

Enpam prevede dei precisi limiti di reddito per richiedere il mutuo.

Gli iscritti sotto i 35 anni con Partita IVA devono avere un reddito lordo medio degli ultimi 3 anni di almeno 20 mila euro.

Per gli iscritti sotto i 45 anni, specializzandi e corsisti di medicina generale di qualsiasi età, il reddito medio lordo più quello dell’intero nucleo famigliare non deve essere inferiore a 26.098,28 euro. Per gli iscritti sopra i 45 anni, il reddito deve essere almeno di 32.622,85 euro.

Per tutti gli iscritti sotto i 35 anni, Enpam permette di utilizzare il reddito lordo annuo del 2017 oppure quello del nucleo familiare degli ultimi due o tre anni.

Il mutuo può durare al massimo 30 anni. Chi ha meno di 45 anni, gli specializzandi e i corsisti di Medicina Generale possono godere di un tasso agevolato del 2,50%. Medici e dentisti con più di 45 anni possono godere di un tasso fisso del 2,90%.

Il pagamento delle rate inizia nel mese successo a quello in cui viene erogato il mutuo. Le rate sono mensili e sono addebitate direttamente sul conto corrente bancario con la Fondazione Enpam.

La Fondazione consente anche la possibilità di estinzione anticipata parziale o totale del mutuo.

Maggiori informazioni sono disponibili sul sito della Fondazione dove sono presenti anche tutti i documenti necessari per poter richiedere la sottoscrizione del mutuo.

I nostri partner

Istituti presenti su internet con offerte legate a prestiti e finanziamenti.
(L’elenco è indicativo e non esaustivo, non tutte le finanziarie hanno una relazione con Finanziamenti.it)

TRIBOO Copyright © 2018 Triboo Direct, tutti i diritti riservati. Realizzato da Triboo Direct S.r.l. - viale Sarca 336 Ed.16 - 20126 Milano Partita IVA n. IT09290830968