Banca Intesa parte dagli under 35 con Superflash.

“E’ sui giovani che ricadono in primo luogo gli effetti di una crisi più lunga e grave del previsto. Per questa ragione abbiamo sentito la necessità di ribadire che siamo al loro fianco, che moltiplicheremo sforzi e iniziative per sostenere i loro progetti e realizzare i loro talenti”.

Presentazione SuperflashE’ con queste parole chiare ed incisive, proferite durante l’inaugurazione della prima filiale italiana a Milano avvenuta il 16 settembre, che Corrado Passera ha illustrato le motivazioni che si celano dietro alla nascita del brand Superflash. D’altronde chi meglio del CEO di Banca Intesa Sanpaolo poteva sintetizzare alla perfezione l’idea di una banca giovane al servizio dei giovani?

Superflash rappresenta, infatti, un concetto del tutto innovativo ed in netta contrapposizione al periodo attuale, in cui sono proprio le nuove generazioni a pagare il prezzo più salato della crisi che attanaglia l’economia mondiale. Banca Intesa Sanpaolo ha deciso, al contrario, di puntare senza indugi sul futuro, fornendo un aiuto concreto al dinamismo che contraddistingue gli under 35, attraverso una miriade di offerte studiate appositamente per loro.

Stiamo parlando di circa 13 milioni di italiani compresi nella fascia d’età dei 18-35 anni e che rappresentano poco più del 20% della popolazione totale. Secondo una recente indagine Ipsos commissionata da Intesa Sanpaolo, di questi 13 milioni il 53% ha un’occupazione e il 28% è disoccupato, mentre il restante 19% studia. Sopra al 50% è anche la percentuale di chi abita ancora, volente o nolente, con genitori o altri parenti. Indicativo di un senso di malessere diffuso nei confronti delle condizioni sociali che buona parte di queste persone si trova a dovere sperimentare è in particolar modo il dato che vede il 75% desideroso di andare all’estero, con la convinzione che questa decisione possa tradursi in maggiori opportunità lavorative e reddito più elevato.

Si tratta, comunque, di un target ampiamente in grado di assimilare argomenti economici, dato che il 95% di questi giovani già possiede almeno uno strumento di gestione del denaro e quasi tutti sono propensi ad utilizzare internet per le proprie esigenze finanziarie (si pensi, ad esempio, all’home banking per quanto riguarda le operazioni sul conto corrente). Da notare anche il possesso di uno (o più) smartphone da parte del 39% del campione e la disponibilità ad usarlo per compiere attività bancarie e/o finanziarie per la metà di loro.

Di fronte ad una quadro della situazione così complesso, Intesa Sanpaolo risponde mettendo in campo una struttura che, come prima cosa, sceglie di rivolgersi agli under 35 tramite il massimo coinvolgimento dei coetanei che lavorano presso il gruppo (e che rappresentano il 20% di tutti i dipendenti). Non solo, Superflash punta soprattutto sui canali multimediali per veicolare il suo messaggio e per fornire il feedback adeguato. Il web diventa, quindi, la principale chiave di relazione attraverso l’assistenza online, l’interazione con i social network (è presente anche una pagina di Superflash su Facebook) ed ovviamente il sito internet tagliato su misura per comunicare informazioni semplici e concrete, oltre che per sintetizzare le offerte Superflash studiate per i settori che più interessano i giovani, a partire dalla musica fino ad arrivare al volontariato.

Più nello specifico sono quattro gli ambiti su cui si articolano le offerte targate Superflash: Vantaggi e Tempo Libero, Prodotti e Servizi, Progetto e Futuro, Impegno Sociale. Spulciando nel ventaglio delle proposte disponibili possiamo trovare sia i classici strumenti di risparmio quali canone azzerato per conti correnti e carte di pagamento, che vere e proprie novità quali mutui agevolati che non richiedono garanzia di un contratto di lavoro a tempo indeterminato e che finanziano anche il 100% del valore dell’immobile, consentendo inoltre di sospendere il pagamento delle rate per tre volte nel corso della durata del mutuo.

SuperflashPiuttosto originali risultano anche le offerte speciali “a tempo” (per ottenere sconti o prodotti in esclusiva) in collaborazione con alcuni importanti partner commerciali, quali Piaggio e Groupitalia, oppure i concorsi Musicflash (che vede il coinvolgimento della radio inserita all’interno del suddetto sito internet) e Superflash Talent Contest (rivolto, in una prima fase, esclusivamente agli studenti universitari di Milano, Torino e Padova).

Sono dieci le sedi che affiancheranno, a breve, gli uffici già inaugurati a Milano. Il calendario delle prossime aperture è già stato diramato: sette entro il 2011 (dopo Milano, Torino il 7 ottobre; Napoli il 28 ottobre; Padova, Roma, Bologna e Firenze il 16 dicembre) e quattro nel 2012 (Lombardia, Puglia, Sardegna e Sicilia).

I nostri partner

Istituti presenti su internet con offerte legate a prestiti e finanziamenti.
(L’elenco è indicativo e non esaustivo, non tutte le finanziarie hanno una relazione con Finanziamenti.it)

Triboo Media s.r.l. (società socio unico) - Viale Sarca 336 - Edificio 16, 20126 Milano (MI) Cap. Soc. 1.250.000,00 euro i.v. - P.IVA, C.F. e CCIAA di Milano IT06933670967 - REA MI-1924178 tel. +39 02 64741433 - fax +39 02 64741494 Società sottoposta alla direzione e coordinamento di Triboo Spa - all rights reserved - Viale Sarca 336, Edificio 16 - 20126 - MILANO (MI) - Capitale Sociale Euro 28.740.210,00 i.v. . P.IVA 02387250307 - codice fiscale e numero iscrizione al registro delle imprese CCIAA MI: 02387250307.
Managed by Leadoo S.r.l.