Carte di credito anti-evasione: abolire il denaro per salvare l’Italia

Da più parti, con l’avvento del Governo Monti, si è parlato di adottare la carta di credito per i pagamenti, affinché le spese siano tracciate ed i movimenti di denaro monitorati ai fini di contrastare l’evasione fiscale.

Recentemente anche la giornalista Milena Gabanelli ha lanciato dal Corriere della Sera la proposta di abbassare il limite dei pagamenti in contanti a 300 euro. L’Italia è il Paese Europeo in cui più si usa in contante, tanto che il 95 per cento degli acquisti al dettaglio è fatto in contanti. Non a caso anche l’evasione fiscale è alle stelle. Non è solo questione di commissioni bancarie (che andrebbero infatti azzerate per legge), ma anche di abitudine: in qualsiasi altro Stato europeo è normale girare senza soldi in tasca e pagare anche le spese piccolissime con carta di credito, tanto che le banconote dal taglio più alto in circolazione è da 20.

A tal proposito, alimentiamo il dibattito con un intervento di Milena Gabanelli a L’Infedele di Gad Lerner.

I nostri partner

Istituti presenti su internet con offerte legate a prestiti e finanziamenti.
(L’elenco è indicativo e non esaustivo, non tutte le finanziarie hanno una relazione con Finanziamenti.it)

Triboo Media s.r.l. (società socio unico) - Viale Sarca 336 - Edificio 16, 20126 Milano (MI) Cap. Soc. 1.250.000,00 euro i.v. - P.IVA, C.F. e CCIAA di Milano IT06933670967 - REA MI-1924178 tel. +39 02 64741433 - fax +39 02 64741494 Società sottoposta alla direzione e coordinamento di Triboo Spa - all rights reserved - Viale Sarca 336, Edificio 16 - 20126 - MILANO (MI) - Capitale Sociale Euro 28.740.210,00 i.v. . P.IVA 02387250307 - codice fiscale e numero iscrizione al registro delle imprese CCIAA MI: 02387250307.
Managed by Leadoo S.r.l.