Carte di credito contactless, sono sicure?

Dovevano essere uno strumento sicuro e veloce per tutti i pagamenti con carta di credito, eppure qualcuno in Italia dubita della sicurezza delle carte di credito contacless, ovvero quelle carte di credito e di debito che non si “strisciano” e non hanno banda magnetica: basta accostarle agli apparecchi di lettura (in modo che non vi sia la necessità di passarle di mano al negoziante o alle cassiere) e l’importo viene scalato automaticamente dal conto corrente dell’intestatario grazie al chip che contengono e alla tecnologia Rfid (Radio Frequency IDentification – identificazione a radiofrequenza). Insomma, meno tempo speso per insierire pin, mettere firme, dare documenti d’identità… e senza staccarvi mai fisicamente dalla vostra carta. Un gran vantaggio. O almeno, questa è la teoria…

Per pagare con la carta contactless, infatti, per importi al di sotto dei 25 euro, basta semplicemente appoggiare la carta al lettore POS, che legge i dati entro un raggio di 10 centimetri di distanza ad una frequenza di 13,56 MHz, e non v’è obbligo di inserire il PIN o apporre la firma allo scontrino.

All’estero questa modalità è già ampiamente utilizzata, specialmente in Giappone e negli Stati Uniti, dove le persone sono abituate a comprare qualsiasi cosa con la carta, anche di valore bassissimo.

In Italia ci sono solo progetti in via sperimentale, come quello della Postepay Postemobile, Tellcard di Credito Valtellinese, CartaSì con carta FreeTouch… Per ora queste carte sono utilizzate a Milano, unica città che per ora ha installato i nuovi POS e li ha abilitati sui circuiti Mastercard Paypass, Visa Paywave ed American Express Expresspay.

Tuttavia, il Dipartimento Tematico Nazionale “Tutela del Consumatore” di Italia dei Valori avanza la teoria che questi lettori POS sarebbero vulnerabili quanto a sicurezza. Seconfo il Dipartimento, basterebbe un malintenzionato equipaggiato con un palmare (venduto su internet a pochi euro), per copiare i dati di una carta contactless direttamente dalle tasche del titolare mentre il possessore della carta passeggia in strada.
Sempre secondo il Dipartimento, le carte contactless possono essere protette solo se avvolte in stagnola o essere conservate in portafogli rivestiti con una speciale lamina d’alluminio.

Insomma, che sia l’ennesima fregatura?

I nostri partner

Istituti presenti su internet con offerte legate a prestiti e finanziamenti.
(L’elenco è indicativo e non esaustivo, non tutte le finanziarie hanno una relazione con Finanziamenti.it)

Triboo Media s.r.l. (società socio unico) - Viale Sarca 336 - Edificio 16, 20126 Milano (MI) Cap. Soc. 1.250.000,00 euro i.v. - P.IVA, C.F. e CCIAA di Milano IT06933670967 - REA MI-1924178 tel. +39 02 64741433 - fax +39 02 64741494 Società sottoposta alla direzione e coordinamento di Triboo Spa - all rights reserved - Viale Sarca 336, Edificio 16 - 20126 - MILANO (MI) - Capitale Sociale Euro 28.740.210,00 i.v. . P.IVA 02387250307 - codice fiscale e numero iscrizione al registro delle imprese CCIAA MI: 02387250307.
Managed by Leadoo S.r.l.