Carte di credito revolving in diminuzione

Le carte revolving sembrano aver perso il proprio appeal nel BelPaese, soprattutto in momenti di crisi e di incertezza nei quali il bilancio deve essere facilmente controllabile e strettamente controllato. No a spese impreviste, no al pagamento di interessi non necessari. Sembra questa la filosofia dominante da un po’ di mesi a questa parte…

Una tendenza confermata da Serena Di Mattia, Business Consulting manager di Crif Decision solutions, che ritiene che “Il calo della domanda è dovuto soprattutto all’atteggiamento più attento dei consumatori italiani, dovuto principalmente al periodo di difficoltà economiche che il Paese sta attraversando. Ora gli italiani sono diventati più prudenti e attenti all’uso di tutte le forme di finanziamento dei consumi”.

Del resto, le carte revolving erano già finite nell’occhio del ciclone a causa dei tassi di rimborso non particolarmente convenienti. Ma forse la situazione è anche dovuta alla stretta delle bance sul credito e alla mancanza di liquidità generale. Una cosa è certa: sarà un Natale magro per molti.

I nostri partner

Istituti presenti su internet con offerte legate a prestiti e finanziamenti.
(L’elenco è indicativo e non esaustivo, non tutte le finanziarie hanno una relazione con Finanziamenti.it)

TRIBOO Copyright © 2018 Triboo Direct, tutti i diritti riservati. Realizzato da Triboo Direct S.r.l. - viale Sarca 336 Ed.16 - 20126 Milano Partita IVA n. IT09290830968