Carte di credito: scoperta super truffa internazionale

Un blitz della polizia al quale hanno partecipato ben 250 agenti ha sgominato un’organizzazione criminale basata a Montreal, nel Quebec, che aveva clonato oltre 13mila carte di credito. 45 persone sono state arrestate nel blitz e altre 16 sono ricercate, ma la banda agiva a livello internazionale tra Montreal, Vancouver, in Australia, Nuova Zelanda, Malaysia, Tunisia e Regno Unito. I reati per i 45 arrestati vanno dalla contraffazione di carte di credito al furto d’identità, sino alla truffa.

Per ora sono state accertate truffe ad almeno 22mila persone, per un valore di 7,7 milioni di dollari, ma si pensa che la cifra possa lievitare fino a 100 milioni di dollari. La banda era organizzata a livello professionale e riuscivano a clonare carte di credito a distanza grazie alla tecnologia bluetooth, che consentiva loro di agire indisturbati dalle stanze di hotel collocate in prossimità degli istituti di credito o di negozi che utilizzavano terminali pos.

Insomma, occhi aperti. Ciò che è venuto a galla potrebbe coinvolgere infatti anche altri Paesi.

I nostri partner

Istituti presenti su internet con offerte legate a prestiti e finanziamenti.
(L’elenco è indicativo e non esaustivo, non tutte le finanziarie hanno una relazione con Finanziamenti.it)

TRIBOO Copyright © 2018 Triboo Direct, tutti i diritti riservati. Realizzato da Triboo Direct S.r.l. - viale Sarca 336 Ed.16 - 20126 Milano Partita IVA n. IT09290830968