Finanziamenti a fondo perduto per tessile e start up

Finanziamenti per le imprese: un modo per investire e vincere la crisi. In provincia di Varese due imprese hanno ottenuto finanziamenti a fondo perduto per investire e migliorare la loro attività. Particolarmente interessanti le loro storie. Si tratta di una ditta operante nel tessile e una start up.

Ad ottenere credito infatti sono state una sartoria su misura per donna e la produzione di capi d’abbigliamento pensati in modo specifico per i portatori d’handicap. Sono i due progetti di nuove imprese del settore tessile-abbigliamento varesino che hanno ottenuto finanziamenti importanti nell’ambito del bando regionale “Start Up Moda”.

La Camera di Commercio col suo sportello “Punto Nuova Impresa” ha garantito assistenza alle start-up nella presentazione delle domande per la partecipazione al bando regionale per ottenere i finanziamenti a fondo perduto.

Di particolare interesse e molto diverse tra di loro sono le storie d’impresa della T.G.Z. di Busto Arsizio e della Sartoria e Riparazioni Silvana Romanelli di Venegono Superiore, ovvero le due aziende varesine operative dal 2012 e risultate vincitrici del bando regionale.

“Avendo alle spalle una significativa attività nel settore tessile-moda, lo scorso anno abbiamo deciso di dar vita a una nuova società partendo da un’esperienza personale che ha significato molto per la nostra famiglia” evidenzia subito Giovanna Colombo Gallazzi, titolare della T.G.Z. la cui sede è in viale Lombardia a Busto Arsizio: “Per migliorare la qualità della vita di un portatore d’handicap, abbiamo adeguato i capi d’abbigliamento alle sue esigenze seguendo le indicazioni che, man mano, ci pervenivano dagli ortopedici e dai fisioterapisti che si prendono cura di lui”.

Da qui l’idea di affiancare all’ormai tradizionale attività famigliare nella creazione di modelli e prototipi per l’industria della moda quella della produzione di capi d’abbigliamento pensati in modo specifico e creati per persone con handicap. Un progetto che è stato premiato nel bando “Start Up Moda” con uno stanziamento di 30mila euro a fondo perduto sotto forma di voucher da utilizzare per adeguare alle nuove esigenze la sede operativa di viale Lombardia e per promuovere quest’attività con iniziative di comunicazione. “Ci affideremo a dei professionisti capaci di creare al meglio per noi campagne pubblicitarie ed eventi così da valorizzare questa nostra nuova azienda”  conclude Giovanna Colombo Gallazzi non senza aver prima sottolineato “la collaborazione e l’efficacia dell’operato delle strutture pubbliche, dalla Camera di Commercio alla Regione, che ci hanno permesso di ottenere un risultato così importante per la vita d’impresa”.

L’altra impresa che ha ottenuto credito si trova a Venegono Superiore: si tratta della Sartoria e Riparazioni Silvana Romanelli: un’azienda creata lo scorso anno da Silvana Romanelli, che ha ricevuto 19.500 euro sempre a fondo perduto e sempre sotto forma di voucher <<Avevo qualche dubbio, non lo nego. Mi scoraggiavano dicendomi: sarà difficile ottenere quei fondi pubblici. Invece, ho potuto fare tutto da sola davanti al mio computer e oggi ho ricevuto la bella notizia!>>. La sua storia è quella di un’imprenditrice che, dopo vent’anni d’attività nel campo della grafica pubblicitaria, ha voluto ritornare al primo amore, la sartoria.

 

I nostri partner

Istituti presenti su internet con offerte legate a prestiti e finanziamenti.
(L’elenco è indicativo e non esaustivo, non tutte le finanziarie hanno una relazione con Finanziamenti.it)

TRIBOO Copyright © 2018 Triboo Direct, tutti i diritti riservati. Realizzato da Triboo Direct S.r.l. - viale Sarca 336 Ed.16 - 20126 Milano Partita IVA n. IT09290830968