Finanziamenti imprenditoria femminile: cosa prevede Invitalia

imprenditoria femminile

Grazie ai finanziamenti per l’imprenditoria femminile, la legge prevede delle agevolazioni dedicate alle imprese realizzate da donne. È la normativa numero 215 del 1992 a garantire degli incentivi dedicati alle imprese formate prevalentemente da donne. A causa della crisi economica, nel nostro Paese sono sempre di più le persone che cercano di creare dei posti di lavoro, formando delle imprese capaci di operare nel mercato, spesso con il carattere dell’innovazione. Per questo la legge prevede delle possibilità in più per le imprese e le start up, anche grazie ai finanziamenti per le donne. Vediamo in che cosa consistono e quali sono i requisiti per ottenere gli incentivi.

I requisiti per i finanziamenti dedicati all’imprenditoria femminile

È da ricordare che la normativa prevede dei requisiti specifici per le imprese formate in prevalenza da donne che vogliono fare domanda per ottenere gli appositi finanziamenti per l’imprenditoria femminile. Si tratta di requisiti che cambiano in base al tipo di impresa che è stata creata o che sta per essere costituita. In particolare sono previsti i seguenti punti:

  • nel caso di società di capitali le donne devono possedere almeno i due terzi delle quote e l’amministrazione della società deve essere formata almeno per un terzo da donne;
  • nel caso di società di persone e cooperative almeno il 60% dei soci deve essere costituito da donne;
  • nel caso di una ditta individuale, è necessario che il titolare sia una donna.

Sono previsti anche dei requisiti in particolare per le piccole imprese, che devono essere rispettati al momento della richiesta della partecipazione al bando dedicato ai finanziamenti. La piccola impresa nello specifico deve:

  • non essere dipendente da altre imprese partecipanti;
  • avere meno di 50 dipendenti;
  • avere un fatturato più basso di 7 milioni di euro.

Le agevolazioni previste

Sono diversi gli incentivi previsti per le donne che costituiscono un’impresa. Si differenziano in base al bando al quale si sceglie di partecipare. Naturalmente le agevolazioni possono cambiare anche in base alla tipologia dell’ente al quale ci si rivolge.

In particolare gli incentivi riguardano contributi a fondo perduto, formati da una parte della somma che non deve essere restituita (in genere la metà dei fondi concessi è a fondo perduto e l’altra metà deve essere restituita sotto forma di rate mensili, anche se viene spesso previsto un tasso agevolato) e agevolazioni utili per l’avvio dell’attività dell’impresa, che permettono agli interessati di acquistare beni e servizi o di creare dei progetti d’azienda.

Invitalia propone al momento in particolare lo strumento chiamato “nuove imprese a tasso zero”: prevede il finanziamento a tasso zero di progetti con una spesa fino a 1,5 milioni di euro, con la possibilità di coprire fino al 75% delle spese totali. È una proposta rivolta alle imprese che sono composte nello specifico da giovani tra 18 e 35 anni o da donne.

Come presentare la domanda

Periodicamente vengono pubblicati dei bandi che specificano le modalità con le quali vengono concessi i finanziamenti e le risorse che sono disponibili. Per questo è utile tenere sotto controllo le varie possibilità che si presentano di volta in volta, se si vuole partecipare effettuando una richiesta di finanziamento.

Quando è disponibile un apposito bando e si sono verificati i requisiti per la presentazione delle domande, si può presentare la richiesta attraverso i moduli che vengono messi a disposizione da parte del Ministero dello Sviluppo Economico.

In seguito, dopo la presentazione delle domande, l’ente in questione pubblicherà le graduatorie, specificando la posizione ottenuta in base a diversi criteri analizzati, che possono includere anche la partecipazione da parte delle donne, le certificazioni di qualità e il business plan.

I nostri partner

Istituti presenti su internet con offerte legate a prestiti e finanziamenti.
(L’elenco è indicativo e non esaustivo, non tutte le finanziarie hanno una relazione con Finanziamenti.it)

TRIBOO Copyright © 2018 Triboo Direct, tutti i diritti riservati. Realizzato da Triboo Direct S.r.l. - viale Sarca 336 Ed.16 - 20126 Milano Partita IVA n. IT09290830968