Indice di indebitamento: formula ed esempio

indice di indebitamento

L’indice di indebitamento è un valore attraverso il quale possiamo effettuare un calcolo specifico per sapere la quantità di risorse disponibili rispetto al capitale proprio. Quest’ultimo è costituito dal valore delle risorse di finanziamento a disposizione dell’azienda, senza che tale valore venga rapportato ad una precisa scadenza. Esiste una specifica formula dell’indice di indebitamento, che ci consente di calcolare quello che in termine tecnico inglese è chiamato leverage. In economia è un dato molto importante, che non bisogna affatto sottovalutare. Ma andiamo nello specifico e scopriamo come si calcola l’indice di indebitamento, facendo anche qualche esempio che ci possa chiarire meglio le idee.

Come interpretare l’indice di indebitamento

Per interpretare l’indice di indebitamento, dobbiamo considerare lo specifico rapporto che si basa su dei valori determinati. In particolare bisogna seguire il seguente schema:

  • Se il valore è pari a 1 significa che l’azienda non ha debiti e che può contare su ogni risorsa a partire dal capitale proprio. Di conseguenza da ciò si può dedurre che l’azienda ha una buona solvibilità e riesce a finanziare tutte le sue attività senza la necessità di fare affidamento su fonti esterne;
  • Se il valore è compreso tra 1 e 2 vuol dire che il capitale proprio è maggiore del totale delle risorse. In queste situazioni l’azienda non ha motivo di preoccuparsi, perché esiste un equilibrio tra le risorse complessive e l’indice di indebitamento finanziario;
  • Se il valore è maggiore di 2 i debiti sono maggiori delle risorse. In questa situazione occorre intervenire con adeguati strumenti e con dei fondi, perché l’azienda è in una condizione di sottocapitalizzazione.

Bisogna comunque specificare che questi valori non sono da considerare in maniera assoluta, visto che ci sono molti altri fattori che concorrono a determinare la situazione economica di un’azienda. Inoltre tutti questi fattori vanno rapportati al contesto, al tipo di azienda, al settore di cui si occupa e alla sua struttura finanziaria generale.

La formula per il calcolo dell’indice di indebitamento

Per calcolare l’indice di indebitamento, dobbiamo fare affidamento sulla seguente formula: il leverage è dato dal risultato ottenuto dalla divisione tra il totale dei fondi di finanziamento e il capitale proprio.

Ecco un esempio da considerare attraverso l’applicazione della formula che abbiamo descritto. Mettiamo caso che il capitale di terzi medio ammonti a 1.687.500 euro e che il capitale proprio in media sia pari a 1.350.000 euro. Facendo la divisione, otteniamo un indice di indebitamento pari a 1,25.

Le informazioni che utilizziamo per determinare il valore dell’indice di indebitamento sono dedotte di solito dai dati che si riferiscono allo stato patrimoniale. Per questo i valori dello stato patrimoniale devono essere sempre aggiornati e corretti, in modo da calcolare con precisione questo indice o altri fattori che ci permettono di tenere sotto controllo i flussi finanziari che interessano le attività economiche dell’azienda stessa.

I nostri partner

Istituti presenti su internet con offerte legate a prestiti e finanziamenti.
(L’elenco è indicativo e non esaustivo, non tutte le finanziarie hanno una relazione con Finanziamenti.it)

Triboo Media s.r.l. (società socio unico) - Viale Sarca 336 - Edificio 16, 20126 Milano (MI) Cap. Soc. 1.250.000,00 euro i.v. - P.IVA, C.F. e CCIAA di Milano IT06933670967 - REA MI-1924178 tel. +39 02 64741433 - fax +39 02 64741494 Società sottoposta alla direzione e coordinamento di Triboo Spa - all rights reserved - Viale Sarca 336, Edificio 16 - 20126 - MILANO (MI) - Capitale Sociale Euro 28.740.210,00 i.v. . P.IVA 02387250307 - codice fiscale e numero iscrizione al registro delle imprese CCIAA MI: 02387250307.
Managed by Leadoo S.r.l.