Le banche che taglieggiano i clienti: appello per un fondo di garanzia del consumatore

Restiamo in tema di diritti dei consumatori, con altre segnalazioni allarmanti che arrivano da parte dei mutuatari che hanno un rapporto in essere con una banca o un istituto di credito. Le segnalazioni sono varie e preoccupanti, tanto che salta fuori uno studio e la proposta di un fondo di garanzia a tutela del consumatore da parte di quelle banche che sembrano “taglieggiare” i propri clienti più che fornire loro dei servizi.

IN ITALIA I TASSI PIU’ ALTI D’EUROPA
Cominciamo dalle condizioni di base, che penalizzano fortemente i clienti delle banche italiani: da una ricerca congiunta di Adusbef e Federconsumatori, in Italia le banche applicano interessi che superano dell’1,9% la media europea. I mutui in Italia vengono offerti con tassi altissimi, e questo nonostante il tasso Euribor sia in discesa da tempo ed il costo del denaro si sia abbassato, sia grazie alla crisi economica che ai prestiti a tasso agevolato offerti dalla BCE alle banche italiane.

I CONTI CORRENTI CON I COSTI MAGGIORI IN EUROPA
Anche i conti correnti accesi presso banche italiane hanno dei costi elevatissimi, al di sopra della media europea. Un conto corrente, viene calcolato dallo stesso studio delle due associazioni per la tutela dei consumatori, costa annualmente una media di 295,66 euro, contro una media di 144 euro nel resto d’Europa. Insomma, in Italia costa più del doppio.

LE BANCHE TAGLIEGGIANO I PROPRI CLIENTI?
“Le virtuose banche italiane continuano a taglieggiare famiglie ed imprese”, è la conclusione dei rappresentanti dei consumatori.
Le associazioni chiedono quindi al Governo di “istituire un fondo di garanzia per impedire che le famiglie che non riescono più ad onorare rate salatissime nonostante il tasso di riferimento Bce sia al minimo storico, possano perdere la casa”.

I nostri partner

Istituti presenti su internet con offerte legate a prestiti e finanziamenti.
(L’elenco è indicativo e non esaustivo, non tutte le finanziarie hanno una relazione con Finanziamenti.it)

Triboo Media s.r.l. (società socio unico) - Viale Sarca 336 - Edificio 16, 20126 Milano (MI) Cap. Soc. 1.250.000,00 euro i.v. - P.IVA, C.F. e CCIAA di Milano IT06933670967 - REA MI-1924178 tel. +39 02 64741433 - fax +39 02 64741494 Società sottoposta alla direzione e coordinamento di Triboo Spa - all rights reserved - Viale Sarca 336, Edificio 16 - 20126 - MILANO (MI) - Capitale Sociale Euro 28.740.210,00 i.v. . P.IVA 02387250307 - codice fiscale e numero iscrizione al registro delle imprese CCIAA MI: 02387250307.
Managed by Leadoo S.r.l.