Lettera di patronage: come funziona

lettera di patronage

Una delle garanzie atipiche che sta prendendo più piede per ottenere finanziamenti da parte di una banca o di una finanziaria è la lettera di patronage anche conosciuta come lettera di gradimento.

Lettera di patronage: cos’è

Trattasi di una dichiarazione sotto forma di lettera, rilasciata ad una banca da un soggetto, normalmente una società, identificato come patron, in sostituzione di una classica fideiussione per ottenere un finanziamento in favore di un altro soggetto identificato come patronnant.

In origine, questa forma di garanzia era una dichiarazione con cui le multinazionali anglosassoni che operavano in Italia facevano da garanti, comunicando al creditore la loro partecipazione nella società debitrice. Ma con il tempo questa forma di garanzia atipica ha preso sempre più piede come strumento alternativo rispetto alle più comuni forme di garanzie personali tipiche.

Inoltre, con il tempo, la forma di questa lettera ha assunto anche diverse connotazioni giuridiche a seconda del suo contenuto.

Lettera di patronage, come funziona

Normalmente, la funzione tipica di queste lettere non è propriamente quella di garantire l’adempimento altrui, come previsto dalle garanzie personali. Infatti, nelle garanzie personali, il garante assume l’obbligo di eseguire la prestazione dovuta dal debitore. In questo caso, invece, la lettera di patronage deve essere vista come un tentativo di rafforzare nel creditore il convincimento che il patrocinato farà fronte a tutti i suoi impegni. Questa lettera, dunque, va solamente vista come una sorta di sponsorizzazione dell’accesso al credito.

Le lettere di patronage offrono ai creditori delle rassicurazioni di valore tanto più pregnante, quanto è più stretto il rapporto tra il patron e il patronnant. Oltre a puntare sull’affidabilità, queste lettere permettono di garantire anche una certa elasticità nell’organizzazione societaria. Siccome queste lettere solitamente fanno seguito ad operazioni importanti di natura economica, non è possibile escludere qualsiasi valore giuridico.

Infatti, proprio a causa della loro diffusione in ambito commerciale, queste lettere sono state studiate per affrontare la loro efficacia dal punto di vista giuridico. In un primo momento, un orientamento escludeva la loro rilevanza dal punto di vista giuridico.

Successivamente, però, si è esclusa questa posizione attribuendo alle lettere di patronage effetti giuridici. Infatti, escludere questa possibilità contrasterebbe con gli effetti della civil law. Inoltre, se così non fosse non si spiegherebbe la loro crescente diffusione e il loro valore di condizione nell’erogazione dei crediti.

La rilevanza giuridica, comunque, varia a seconda del contenuto di queste lettere che possono avere natura informativa o impegnativa. Si deve distinguere, dunque, in lettere di patronage forti e deboli.

Le prime, sono quelle in cui il patrocinante si limita a dichiarare una sua partecipazione di influenza o di controllo sulla società. Inoltre, il patrocinante si impegna a dare informazioni sulle condizioni patrimoniali e finanziarie della società.

La seconda tipologia di lettere, invece, dà vita ad un’assicurazione di solvibilità perché contengono una dichiarazione in cui il patrocinante si assume uno o più obblighi. Non sempre, comunque, è facile distinguere queste due tipologie di lettere anche perché all’interno del medesimo testo ci possono essere più dichiarazioni.

Le lettere di patronage, dunque, possono rappresentare un interessante punto di incontro tra gli interessi delle parti per ottenere la soddisfazione degli obblighi assunti attraverso l’uso di questa garanzia.

Attraverso questo strumento, infatti, le banche ottengono dalla società dichiarante un impegno che va ad aggiungersi a quelli gravanti per legge, permettendosi di sentirsi maggiormente garantita dal rischio di un mancato rimborso del credito erogato.

Attraverso queste lettere, le banche hanno anche un maggiore quadro della situazione delle società che richiedono un prestito e possono capire più facilmente la loro affidabilità.

Inoltre, la banca fa affidamento sull’interesse del patronnant di evitare l’insolvenza della società partecipata con tutte le consulenze negative che ne deriverebbero.

I nostri partner

Istituti presenti su internet con offerte legate a prestiti e finanziamenti.
(L’elenco è indicativo e non esaustivo, non tutte le finanziarie hanno una relazione con Finanziamenti.it)

TRIBOO Copyright © 2018 Triboo Direct, tutti i diritti riservati. Realizzato da Triboo Direct S.r.l. - viale Sarca 336 Ed.16 - 20126 Milano Partita IVA n. IT09290830968