Mastercard, un 2011 da record

Se il 2011 è stato un annus horribilis per molti paesi e molte aziende, non si può dire altrettanto per Mastercard, che nel 2011 è stata la terza azienda che nella borsa di Wall Street ha fatto registrare aumenti. Dopo WellCare Health (+93%) ed El Paso (+81%), Mastercard ha infatti ottenuto secondo lo Standard&Poors 500 ed il Dow Jones un aumento secco del +69%. Il risultato è stato reso noto pochi giorni fa da Fortune, rivista finanziaria statunitense che ha “incoronato” le dieci regine del 2011.

I RISULTATI DI MASTERCARD
Secondo Fortune, Mastercard a dispetto della crisi ha affrontato il settore creditizio in modo innovativo, riuscendo a gestire in modo ottimale i fattori di criticità e conquistando nuove fette di mercato nel settore delle carte di credito. In particolare, buoni risultati sono stati ottenuti nei mercati emergenti (più della metà degli utili di Mastercard arrivano infatti dai mercati esteri) e soprattutto da scelte coraggiose come quella dello sviluppo dei sistemi di pagamento Mobile e Contactless come PayPass per Google Android.

LE PREVISIONI PER IL FUTURO
Le previsioni per il futuro sono rosee per la società che gestisce le carte di credito: gli analisti sono sicuri che Mastercard trarrà beneficio dalla decisione della Fed di elevare il limite massimo di ricarica previsto dalla legge statunitense per le carte di credito, limite introdotto dalla riforma del settore finanziario, nota come legge Dodd-Frank.

Le altre regine del 2011? In ordine dietro a Mastecard ci sono BioGen, VF Corp, Humana, Oneok, Ross Stores, Targa Resources e Centene. Per loro la crisi è diventata opportunità.

I nostri partner

Istituti presenti su internet con offerte legate a prestiti e finanziamenti.
(L’elenco è indicativo e non esaustivo, non tutte le finanziarie hanno una relazione con Finanziamenti.it)

TRIBOO Copyright © 2018 Triboo Direct, tutti i diritti riservati. Realizzato da Triboo Direct S.r.l. - viale Sarca 336 Ed.16 - 20126 Milano Partita IVA n. IT09290830968