Mutui, tassi e spread: che fare ora?

La BCE, sotto la guida del neo-eletto Mario Draghi, ha deciso di abbassare i tassi di interesse dello 0,25%, portandoli dall’1,50% all’1,25%. Gli effetti di questa operazione, che viene solitamente effettuata in tempo di crisi per rendere il credito maggiormente accessibile, ha l’effetto di abbassare anche i costi di rifinanziamento degli istituti di credito dei vari Paesi dell’unione, poiché in questo modo i costi per l’accesso al denaro sono minori.

Tuttavia, con le notizie confusionarie sugli spread impazziti sui titoli di stato Italiani, restiamo in una situazione di incertezza. Che cosa ci si prospetta ora? Ad ipotizzare i possibili scenari è Il Corriere della Sera, che apre tre possibilità future:

1) Nei mutui sulla casa, il taglio dei tassi ha influito immediatamente sull’abbassamento dei costi dei mutui legati all’andamento dei tassi BCE. Si calcola che un mutuatario possa risparmiare mediamente 20 euro al mese. Ma – bisogna dire –  la maggior parte dei mutui contratti dalle famiglie italiane è indicizzata all’ Euribor, perciò gli effetti si sentiranno nel lungo periodo. Quindi? Quindi tutto dipende dallo spread applicato dalle banche.

2) Per le aziende dovrebbe essere un po’ più facile l’accesso al credito, ma le banche italiane sono soggette al rischio default del nostro Paese. Nel tentativo di raccogliere maggiori capitali, le banche potrebbero applicare tassi un po’ più convenienti sui prodotti finanziari.

3) Sul fronte dei titoli di Stato,  i rendimenti dovrebbero tornare a salire.

Ipotesi positive, dunque… bisogna però ricordarsi che tutto è legato alla capacità del Paese Italia di onorare gli impegni con l’Europa. Mai come oggi, insomma, i soldi dei risparmiatori sono appesi a un filo.

I nostri partner

Istituti presenti su internet con offerte legate a prestiti e finanziamenti.
(L’elenco è indicativo e non esaustivo, non tutte le finanziarie hanno una relazione con Finanziamenti.it)

Triboo Media s.r.l. (società socio unico) - Viale Sarca 336 - Edificio 16, 20126 Milano (MI) Cap. Soc. 1.250.000,00 euro i.v. - P.IVA, C.F. e CCIAA di Milano IT06933670967 - REA MI-1924178 tel. +39 02 64741433 - fax +39 02 64741494 Società sottoposta alla direzione e coordinamento di Triboo Spa - all rights reserved - Viale Sarca 336, Edificio 16 - 20126 - MILANO (MI) - Capitale Sociale Euro 28.740.210,00 i.v. . P.IVA 02387250307 - codice fiscale e numero iscrizione al registro delle imprese CCIAA MI: 02387250307.
Managed by Leadoo S.r.l.