Bankitalia: i rischi di aumento ulteriore dei tassi “non sono trascurabili”

A lanciare l’allarme questa volta è Anna Maria Tarantola, vice direttore generale della Banca d’Italia: sotto accusa ancora gli aumenti dei tassi di interesse e la scarsa trasparenza bancaria, con conseguenze sulle tasche dei mutuatari, che spesso sono ignari degli aumenti cui andranno incontro. La prima cosa che dice, infatti, è che i rischi di un aumento ulteriore dei tassi “non sono trascurabili” e che “un quinto dei nuclei familiari con un mutuo non è in grado di valutare adeguatamente il rischio di tasso assunto”.

Tant’è che gli italiani, pur essendo ancora tra i meno indebitati d’Europa, stanno velocemente colmando il gap, con tendenze che mostrano sempre più il ricorso a forme di prestito, mutuo e finanziamento. In particolare, per l’acquisto della casa. E la gran parte dei nuovi mutui contratti è a tasso variabile. La cosa peggiore, però, è che i tassi italiani, uniti alle spese e alle condizioni generali di finanziamento, rendono i mutui i più cari d’Europa.

I nostri partner

Istituti presenti su internet con offerte legate a prestiti e finanziamenti.
(L’elenco è indicativo e non esaustivo, non tutte le finanziarie hanno una relazione con Finanziamenti.it)

TRIBOO Copyright © 2018 Triboo Direct, tutti i diritti riservati. Realizzato da Triboo Direct S.r.l. - viale Sarca 336 Ed.16 - 20126 Milano Partita IVA n. IT09290830968