Calcolo debito residuo mutuo: la formula

calcolo debito residuo mutuo

Il debito residuo del mutuo è la somma di un finanziamento che ancora il cliente deve restituire alla banca che ha concesso il prestito. Per il calcolo di questa cifra non si devono considerare gli interessi, ma soltanto il capitale che è stato prestato. Il calcolo va effettuato in riferimento ad una determinata fase di restituzione del mutuo. È molto importante conoscere la cifra quando il cliente di un istituto di credito si trova a dover compiere delle scelte finanziarie rilevanti, che sono in qualche modo collegabili al prestito che ha richiesto alla banca. Ma andiamo nello specifico e vediamo quale formula si utilizza per il calcolo della rata del mutuo e del debito residuo.

Come calcolare il debito residuo di un mutuo

Ogni cliente di una banca che ha richiesto un finanziamento, per conoscere a quanto ammonta il debito residuo, può fare riferimento al piano di ammortamento stabilito proprio nella fase di firma del contratto. Bisogna considerare quant’è la cifra totale del prestito e quella versata nella fase di restituzione, sottraendo però ad essa il tasso di interessi.

Applicando questa formula, possiamo venire a conoscenza della cifra che ancora dobbiamo restituire. Facciamo un esempio, per comprendere meglio come è possibile riuscire a calcolare in modo esatto la somma che ci resta da pagare in vista dell’estinzione del mutuo.

Se ad esempio un finanziamento ricevuto è di 1.000 euro e la prima rata da pagare corrisponde a 200 euro con in più 100 euro di interessi, verseremo per la prima rata un totale di 300 euro. Per il calcolo del debito residuo dobbiamo sottrarre dalla cifra iniziale la quota pagata per la prima rata senza gli interessi. Quindi dobbiamo fare 1.000 euro meno 200 euro, che dà un risultato di 800. In questo caso il debito residuo corrisponde a 800 euro. Bisogna però specificare che, se abbiamo stipulato un mutuo a tasso variabile o misto, il calcolo non risulterà totalmente preciso, ma sarà da considerarsi in maniera approssimata.

Perché conoscere il debito residuo

Conoscere il debito residuo diventa importante nel momento in cui il soggetto richiedente vuole per esempio estinguere anticipatamente il mutuo o vuole scegliere un rifinanziamento. È il caso per esempio della rinegoziazione, quando il cliente che ha stipulato un contratto di mutuo con una banca vorrebbe ottenere la modifica delle condizioni stabilite con il contratto. Si tratta soprattutto di modifiche che riguardano il tasso di interesse e la durata del mutuo.

Un altro caso può essere rappresentato dalla surroga, quando si desidera trasferire il contratto con una banca ad un altro ente, per poter usufruire di condizioni economiche più vantaggiose.

Conoscere a quanto ammonta il debito residuo è molto importante anche per eseguire l’operazione del consolidamento dei debiti, che consiste nel trasformare tutti i finanziamenti ricevuti in un’unica soluzione che li racchiude complessivamente.

I nostri partner

Istituti presenti su internet con offerte legate a prestiti e finanziamenti.
(L’elenco è indicativo e non esaustivo, non tutte le finanziarie hanno una relazione con Finanziamenti.it)

Triboo Media s.r.l. (società socio unico) - Viale Sarca 336 - Edificio 16, 20126 Milano (MI) Cap. Soc. 1.250.000,00 euro i.v. - P.IVA, C.F. e CCIAA di Milano IT06933670967 - REA MI-1924178 tel. +39 02 64741433 - fax +39 02 64741494 Società sottoposta alla direzione e coordinamento di Triboo Spa - all rights reserved - Viale Sarca 336, Edificio 16 - 20126 - MILANO (MI) - Capitale Sociale Euro 28.740.210,00 i.v. . P.IVA 02387250307 - codice fiscale e numero iscrizione al registro delle imprese CCIAA MI: 02387250307.
Managed by Leadoo S.r.l.