Durata Mutuo, come scegliere quella più adatta

durata mutuo

La durata del mutuo è banalmente il periodo entro il quale il debitore dovrà restituire alla banca o all’istituto finanziario il prestito ottenuto. Questo periodo temporale viene stabilito direttamente con la banca prima di stipulare il mutuo. Trattasi di un parametro molto più importante di quello che si pensa perché la durata del mutuo va ad incidere, anche in maniera importante, sulle condizioni economiche del finanziamento richiesto.

Normalmente, un mutuo può durare tra i 5 ed i 30 anni, tuttavia, in casi particolari, le parti possono concordare periodi più lunghi con mutui a scadenza anche di 40 anni. La durata del mutuo va ad influenzare direttamente il valore della rata mensile. A parità di importo finanziato, un mutuo più lungo presenterà rate meno onerose anche se i tassi di interesse saranno più alti. Le banche, infatti, devono tutelare i loro investimenti e con mutui di lunga durata si accollano rischi superiori nel lungo periodo.

Viceversa, un mutuo di breve durata avrà rate più pesanti ma con interessi minori. Alcune banche offrono molta flessibilità ai loro clienti dando loro la possibilità di modificare la durata del loro mutuo. In ogni caso, è sempre possibile ridurre la durata di un mutuo procedendo ad un’estinzione anticipata.

Al momento della stipula di un mutuo, dunque, un soggetto deve avere ben chiaro in mente che strada scegliere, se cioè preferire poche rate ma più pesanti, o se molte rate ma più leggere.

Durata del mutuo, come scegliere

Sulla durata massima ideale di un mutuo ci sono diverse correnti di pensiero. Una afferma che è meglio optare per un mutuo il più breve possibile da stipularsi durante il periodo di vita produttivo di una persona. Scelta che permette di risparmiare anche sugli interessi. Un’altra posizione afferma, invece, che è meglio optare per un mutuo ben distribuito nel tempo, cosa che comporta rate più leggere che peseranno poco sulla qualità della vita.

Entrambe le posizioni sono valide anche se la seconda via è più flessibile perché anche stipulando un mutuo lungo è sempre possibile ridurne la durata anticipandone l’estinzione. Ma la vera discriminante per la scelta del periodo del mutuo è quella della sostenibilità della rata. La soluzione probabilmente migliore è quella di optare per una rata che sia pagabile ogni mese senza particolari problemi senza però arrivare ad “esagerare” nell’allungare la durata del mutuo perché oltre ad una certa soglia temporale il valore delle rate cala molto di meno.

La strada più corretta è quindi quella di trovare un equilibrio tra il valore della rata che non vada ad incidere troppo sulla qualità della vita della persona e della sua famiglia e la durata massima del prestito.

I nostri partner

Istituti presenti su internet con offerte legate a prestiti e finanziamenti.
(L’elenco è indicativo e non esaustivo, non tutte le finanziarie hanno una relazione con Finanziamenti.it)

TRIBOO Copyright © 2018 Triboo Direct, tutti i diritti riservati. Realizzato da Triboo Direct S.r.l. - viale Sarca 336 Ed.16 - 20126 Milano Partita IVA n. IT09290830968