Mutuo tasso BCE: conviene rispetto all’Euribor?

mutuo tasso bce

Il mutuo con tasso BCE è più conveniente di quello Euribor? È una domanda a cui non è facile rispondere, specialmente se teniamo conto delle offerte dei mutui a tasso variabile che si stanno diffondendo soprattutto negli ultimi tempi. Molti sono convinti che un tipo di finanziamento possa essere più valido rispetto ad un altro proprio in base al tasso che viene applicato. Non mancano i sostenitori e i detrattori da entrambe le parti e non manca nemmeno chi vuole sottolineare i vantaggi della rata con mutuo tasso BCE o quelli riscontrabili con il tasso Euribor. In ogni caso, qualunque sia il nostro tasso ufficiale di riferimento, potremmo riscontrare diverse linee di orientamento che è utile comprendere per orientarci, nel momento in cui abbiamo bisogno di richiedere un mutuo.

Tasso BCE e tasso Euribor: cosa sono

Il tasso Euribor viene determinato dalle negoziazioni sull’acquisto del denaro. Di solito queste negoziazioni interessano alcune principali banche europee. Quindi nel tasso Euribor riscontriamo un costo di base costituito dal prezzo del denaro che nasce dall’incontro fra la domanda e l’offerta. Il tasso Euribor è variabile e presenta diverse oscillazioni nel corso del tempo. Di solito il tasso Euribor è più alto del BCE, ma le sue oscillazioni di carattere giornaliero incidono sul costo del mutuo soprattutto in base alla durata nel tempo a cui esso si riferisce.

Il tasso BCE, invece, non ha così tante oscillazioni ed è più stabile, poiché è conseguente a delle scelte di politica economica. Per questo alcuni sono convinti che il mutuo a tasso fisso BCE possa essere più vantaggioso rispetto a quei finanziamenti a tasso variabile. Naturalmente nell’ambito delle offerte per il mutuo a tasso BCE esiste un’ampia varietà di scelta, fra cui è possibile orientarsi, valutando aspetti positivi e negativi, per scoprire quale sia il miglior mutuo a tasso BCE che possa fare al caso nostro.

Mutuo a tasso BCE: è più conveniente?

Per decidere se è più conveniente affidarsi ad un mutuo che preveda l’uno o l’altro tasso, bisogna sempre considerare la differenza di spread. Di solito le banche propongono sia il tasso variabile indicizzato all’Euribor che uno indicizzato al BCE. Tuttavia nel primo caso vengono applicati spread inferiori.

Per scegliere dobbiamo valutare anche l’aspetto della stabilità della rata. Per trovare la soluzione migliore, dobbiamo considerare una serie di variabili. Con l’Euribor ad un mese di solito gli istituti di credito applicano uno spread più basso rispetto a quello a tre mesi o a sei mesi. Questo accade perché, se aumentiamo la durata temporale, c’è più possibilità di ridurre le variazioni. La soluzione ideale potrebbe stare in una media, usufruendo di un’offerta di mutuo con l’Euribor a tre mesi.

È logico però pensare anche che il mercato dei mutui è soggetto a continui cambiamenti e quindi, a seconda del momento, bisogna sempre tenere conto di numerose variabili per decidere se è conveniente un mutuo a tasso BCE o uno a tasso Euribor.

I nostri partner

Istituti presenti su internet con offerte legate a prestiti e finanziamenti.
(L’elenco è indicativo e non esaustivo, non tutte le finanziarie hanno una relazione con Finanziamenti.it)

TRIBOO Copyright © 2018 Triboo Direct, tutti i diritti riservati. Realizzato da Triboo Direct S.r.l. - viale Sarca 336 Ed.16 - 20126 Milano Partita IVA n. IT09290830968