Quale mutuo scegliere? Una panoramica

Mutui a tasso fisso e a tasso variabile: sono le tipologie di finanziamenti più conosciute. Ma lo sapevate che esistono anche mutui a tasso misto, a due tipi di tasso e a tasso agevolato? E quali differenze ci sono? Con la vasta ricchezza di informazioni nel campo di questi prestiti a volte è facile fare confusione. Ecco un post che cerca di schematizzare alcune informazioni essenziali.

Mutui a tasso fisso: la forma forse più conosciuta, contraddistinta da una rata costante che resta la stessa per tutta la durata del piano di ammortamento. Questo perchè appunto il tasso è fisso, ovvero resta quello fissato dal contratto del mutuo. Lo svantaggio è non poter sfruttare eventuali riduzioni dei tassi di mercato. Il tasso fisso è consigliabile a chi vuole essere certo degli importi delle singole rate e dell’ammontare complessivo del debito da restituire sin dal momento della firma del contratto.

Mutuo a tasso variabile: in questo caso il tasso di interesse può variare a scadenze prestabilite rispetto al tasso di partenza secondo le oscillazioni del parametro di riferimento, di solito un tasso di mercato o di politica monetaria. Il rischio maggiore è l’aumento dell’importo o del numero delle rate senza essere previsto.

A parità di durata, i tassi variabili all’inizio sono più bassi di quelli fissi, ma possono aumentare nel tempo, facendo così aumentare le rate, anche in misura consistente. Il tasso variabile è consigliabile a chi vuole un tasso sempre in linea con l’andamento del mercato e può sostenere eventuali aumenti dell’importo delle rate.

 Mutuo a tasso misto: il tasso di interesse può passare da fisso a variabile (o viceversa) a scadenze fisse e/o a determinate condizioni indicate nel contratto. Vantaggi e svantaggi sono alternativamente quelli del tasso fisso o del tasso variabile. Il tasso misto è consigliabile a chi, al momento della stipula, preferisce non prendere ancora una decisione definitiva sul tipo di tasso.

Mutuo a due tipi di tasso: in questa formula il mutuo è diviso in due parti: una con il tasso fisso, una con il tasso variabile. Il doppio tasso va bene per esempio a chi preferisce una soluzione intermedia tra il tasso fisso e il tasso variabile, equilibrando vantaggi e svantaggi di ciascuno.

Mutuo a tasso agevolato: in alcuni casi gli enti pubblici possono contribuire al pagamento degli interessi del mutuo.

I nostri partner

Istituti presenti su internet con offerte legate a prestiti e finanziamenti.
(L’elenco è indicativo e non esaustivo, non tutte le finanziarie hanno una relazione con Finanziamenti.it)

TRIBOO Copyright © 2018 Triboo Direct, tutti i diritti riservati. Realizzato da Triboo Direct S.r.l. - viale Sarca 336 Ed.16 - 20126 Milano Partita IVA n. IT09290830968