Pignoramento mobiliare: beni pignorabili, modalità e tempistiche

pignoramento mobiliare

Per pignoramento si intende l’atto attraverso il quale ha inizio l’espropriazione forzata come previsto dall’articolo 491 del codice di procedura civile. Non è richiesto il pignoramento se l’oggetto di espropriazione sono cose oggetto di pegno o di ipoteca.

In termini più semplici, la funzione del pignoramento è quella di vincolare specifici beni del debitore al soddisfacimento del diritto di credito del creditore precedente e anche di tutti gli altri creditori che dovessero intervenire nel processo esecutivo. Nel momento in cui un debitore ha evidenti problemi di pagamento, l’ufficiale giudiziario, munito di titolo esecutivo, può procedere ai pignoramento dei suoi beni.

I beni che saranno pignorati sono scelti a discrezione dell’ufficiale giudiziario, partendo da quelli più facilmente liquidabili. Il pignoramento non può avvenire nei giorni festivi ed al di fuori dell’orario 7-21. Non sono pignorabili beni di prima necessità per il debitore.

Esistono, sostanzialmente, tre forme di pignoramento: pignoramento immobiliare, pignoramento mobiliare e pignoramento presso terzi.

Pignoramento mobiliare: come funziona

Trattasi di un procedimento esecutivo giudiziario che ha come oggetto i beni mobili del debitore che vengono espropriati al fine di soddisfare il creditore con la loro vendita o assegnazione. Se questi beni si trovano presso il debitore si parla di espropriazione mobiliare.

Il procedimento segue precise regole. Se il creditore intende soddisfare il credito attraverso un pignoramento mobiliare, deve innanzitutto notificare al debitore il precetto con un’intimazione al pagamento del debito entro 10 giorni, pena l’avvio dell’esecuzione forzata, contestualmente al titolo esecutivo che attesta l’esistenza del credito.

Superato il termine ultime di pagamento, si può procedere al pignoramento dei beni del debitore. Come accennato all’inizio, il pignoramento non può avvenire nei giorni festivi ed al di fuori della fascia d’orario 7-21. Un pignoramento iniziato durante l’orario consentito può andare avanti sino al suo totale compimento.

Una volta che l’ufficiale giudiziario viene munito di un titolo esecutivo e di precetto, può iniziare a ricercare i beni mobili pignorabili. La ricerca può avvenire presso l’abitazione del debitore o presso altri luoghi di suo proprietà. Il Giudice, tuttavia, può autorizzare l’ufficiale giudiziario a pignorare cose determinate presenti in luoghi di proprietà del debitore.
L’ufficiale giudiziario può ricorrere all’assistenza della forza pubblica qualora dovesse essere disturbato durante le sue attività di ricerca.

I beni mobili pignorabili

Tra i beni mobili che possono essere pignorati ci sono denaro e titoli di credito. Per essere pignorati è sufficiente che si trovino nei luoghi di cui il debitore ha disponibilità. Alcuni beni sono impignorabili e sono quello che garantiscono il sostentamento della famiglia o che posseggono un determinato valore religioso. Altri beni, invece, possono essere relativamente impignorabili cioè pignorabili solo in determinate circostanze.

I primi beni mobili ad essere pignorati sono, comunque, quelli più facilmente monetizzabili. Oltre al denaro, dunque, precedenza a gioielli e tutto quanto può essere venduto velocemente. L’ufficiale giudiziario, concluso il suo lavoro, redige un verbale in cui sono descritti i beni pignorati, il loro stato e la stima del loro valore.

I nostri partner

Istituti presenti su internet con offerte legate a prestiti e finanziamenti.
(L’elenco è indicativo e non esaustivo, non tutte le finanziarie hanno una relazione con Finanziamenti.it)

Triboo Media s.r.l. (società socio unico) - Viale Sarca 336 - Edificio 16, 20126 Milano (MI) Cap. Soc. 1.250.000,00 euro i.v. - P.IVA, C.F. e CCIAA di Milano IT06933670967 - REA MI-1924178 tel. +39 02 64741433 - fax +39 02 64741494 Società sottoposta alla direzione e coordinamento di Triboo Spa - all rights reserved - Viale Sarca 336, Edificio 16 - 20126 - MILANO (MI) - Capitale Sociale Euro 28.740.210,00 i.v. . P.IVA 02387250307 - codice fiscale e numero iscrizione al registro delle imprese CCIAA MI: 02387250307.
Managed by Leadoo S.r.l.