Calo mutui: i giovani i più svantaggiati

Sono i giovani, e in particolare gli under 35 a subire maggiormente gli effetti della crisi economica e della stretta creditizia. A dirlo è uno studio di Bankitalia secondo il quale tra il 2008 e il 2011 il numero di prestiti erogati a giovani con meno di 35 anni si è ridotto di oltre il 30% rispetto al triennio precedente.

In particolare, dal 2008 al 2011 i nuovi finanziamenti sono calati in media del 9,1 per cento.  Il risultato deriva dall’analisi di circa 2 milioni di contratti di mutuo accesi nel periodo preso in considerazione. Il numero di mutui di importo superiore ai 75 mila euro concessi alle famiglie è calato in modo sensibile. Si parla di un calo del 22 %. In numeri, dal 2008 al 2011 si sono registrati in media 208 mila contratti di finanziamento all’anno. Invece, dal 2004 al 2007 i contratti di finanziamento erano stati ben 260mila.

Calano le domande di prestiti e calano anche gli importi delle cifre erogate, anche in virtù del calo delle quotazioni immobiliari. Secondo gli analisti di Bankitalia il calo è legato all’andamento della domanda e a quello dell’offerta. In parole pocere, la domanda ha subito una contrazione a causa delle difficoltà del periodo economico. Le offerte, hanno visto anch’esse una contrazione a causa delle difficoltà di accesso al credito e pe il deterioramento della qualità dei prestiti.

Lo studio si è infine concluso sottolineando che le difficoltà dell’offerta hanno colpito in misura minore chi ha sottoscritto un mutuo e ha un reddito elevato: infatti, i finanziamenti di importo superiore ai 150mila euro hanno visto un aumento del 2%.

I nostri partner

Istituti presenti su internet con offerte legate a prestiti e finanziamenti.
(L’elenco è indicativo e non esaustivo, non tutte le finanziarie hanno una relazione con Finanziamenti.it)

TRIBOO Copyright © 2018 Triboo Direct, tutti i diritti riservati. Realizzato da Triboo Direct S.r.l. - viale Sarca 336 Ed.16 - 20126 Milano Partita IVA n. IT09290830968