Credito: in crescita bancomat e denaro elettronico.

Carta addio: la tendenza è pagare sempre più con strumenti diversi dalle classiche banconote. Che siano carte di credito, carte di pagamento, prepagate, di debito, Rid bancari o carte revolving, la tendenza è affidarsi sempre più alla tecnologia anzichè al denaro contante. Il trend è emerso anche nel corso di un convegno organizzato da Abi e Consorzio Bancomat. In particolare, le forme “alternative” di pagamento sono cresciute, dal 2010 ad oggi, del 4%. Le operazioni su web con carte di credito e prepagate sono salite del 26,7% mentre i bonifici on line sono saliti del 20,3%.

Una tendenza confermata anche oltreoceano. In America in particolare, questo nuovo fenomeno sta solleticando a imprese e società nuovi strumenti per favorire la spesa. Per esempio, la grande distribuzione ha avviato una “caccia” alla conquista dei risparmiatori senza conto corrente, con debole storia di credito alle spalle e quindi poche carte da giocare per ottenere finanziamenti dalle banche. Una tipologia che, a causa della crisi economica, è in aumento.

Con la crisi del 2008 gli istituti di credito hanno stretto sui finanziamenti e di recente, con utili e ricavi sotto pressione per l’entrata in vigore di nuove regole, i rubinetti del credito restano chiusi. E così, la grande distribuzione ha intenzione di accaparrarsi questa “fetta” di possibile clientela, andando a offrire nuovi strumenti di pagamento, come possibilità di prelevare contanti dal bancomat con carte di credito revolving ricavabili.

Le associazioni di consumatori però mettono in guardia su alcuni aspetti di questa nuova tendenza. Commissioni e interessi sarebbero più salati rispetto ai tradizionali canali finanziari.

I nostri partner

Istituti presenti su internet con offerte legate a prestiti e finanziamenti.
(L’elenco è indicativo e non esaustivo, non tutte le finanziarie hanno una relazione con Finanziamenti.it)

TRIBOO Copyright © 2018 Triboo Direct, tutti i diritti riservati. Realizzato da Triboo Direct S.r.l. - viale Sarca 336 Ed.16 - 20126 Milano Partita IVA n. IT09290830968