Crisi e burocrazia pesano sulle imprese

La crisi pesa sulle aziende, in numeri parlano da soli: negli ultimi 18 mesi ha chiuso un’impresa al minuto. La situazione complessiva è molto difficile e a pesare sulla sopravvivenza degli imprenditori è anche la burocrazia in buona parte.

Pensate che solo per pagare le tasse, un’azienda in media deve impiegare 36 giorni lavorativi.

A parlare di crisi e rilancio è stata Confcommercio durante il recente summit dei giovani a Venezia. Il credit crunch ha sottratto alle imprese 32 miliardi di euro in otto mesi. Mentre i debiti della pubblica amministrazione pesano per 95 miliardi e l’Italia con i suoi 186 giorni in media di attesa per ricevere un pagamento, detiene il primato negativo.

La crisi ha fatto si che per i consumi pro capite si sia registrato un balzo indietro di 15 anni. “Abbiamo perso 15 anni di crescita e di benessere” hanno detto i giovani imprenditori di Confcommercio al Forum di Venezia, in cui è stato di nuovo rimarcato il fatto di essere ancora nel pieno della recessione.

Dopo la necessaria fase di rigore per mettere a posto i bilanci, ora serve quella del rilancio e della crescita per ripartire, sostenendo imprese e consumi.

La crisi spinge anche le imprese in un certo senso a “fermarsi”: nel terzo trimestre del 2012 solo il 15,7% del terziario si è rivolto alle banche per chiedere un prestito. Un valore ai minimi dal 2008, come hanno evidenziato i Giovani di Confcommercio nel rapporto Credito e burocrazia, facendo inoltre presente che la percentuale di imprese del terziario cha ha effettivamente avuto finanziamenti sul totale delle imprese è appena il 4,9%.

Il direttore dell’ufficio studi di Confcommercio mariano Bella ha evidenziato l’importanza di prorogare la moratoria sui debiti delle pmi e operare sui costi per le commissioni delle carte di credito.

I nostri partner

Istituti presenti su internet con offerte legate a prestiti e finanziamenti.
(L’elenco è indicativo e non esaustivo, non tutte le finanziarie hanno una relazione con Finanziamenti.it)

Triboo Media s.r.l. (società socio unico) - Viale Sarca 336 - Edificio 16, 20126 Milano (MI) Cap. Soc. 1.250.000,00 euro i.v. - P.IVA, C.F. e CCIAA di Milano IT06933670967 - REA MI-1924178 tel. +39 02 64741433 - fax +39 02 64741494 Società sottoposta alla direzione e coordinamento di Triboo Spa - all rights reserved - Viale Sarca 336, Edificio 16 - 20126 - MILANO (MI) - Capitale Sociale Euro 28.740.210,00 i.v. . P.IVA 02387250307 - codice fiscale e numero iscrizione al registro delle imprese CCIAA MI: 02387250307.
Managed by Leadoo S.r.l.