I prestiti vincono sui mutui

A fronte di un timido segnale di ripresa nel settore dei finanziamenti, resta in ribasso quello dei mutui. Nel 2012 questi prestiti erano calati del -42%, e secondo le rilevazioni Crif, il 2013 è iniziato con un ulteriore segno negativo, quel -14% di gennaio.

Un dato preoccupante, come ha commentato anche  Simone Capecchi, direttore di Sales & Marketing di Crif.

A pesare sul mercato immobiliare, ci sono diverse concause: crisi economica e incertezza lavorativa da una parte, stretta sul credito, ma anche l’incremento degli spread sui mutui, e la perdita del potere di acquisto delle famiglie italiane.

I fortunati che riescono ad accendere un mutuo, tendono a stipulare contratti di finanziamento dalla durata molto lunga, in media trentennale. I mutui trentennali  e a tasso variabile infatti hanno registrato un aumento del 46% rispetto al 2011.

Giovani lavoratori e stranieri sono secondo i dati raccolti da Crif, le categorie che ne pagano le conseguenze maggiormente: a fine 2009 la richiesta di mutuo da parte di cittadini non italiani era pari al 8.5% totale.Un anno dopo, a fine 2012 è stata stimata intorno all’8%.

Una fetta di popolazione e dei cittadini residenti in Italia, quindi, è stata tagliata fuori dal mercato immobiliare.

I nostri partner

Istituti presenti su internet con offerte legate a prestiti e finanziamenti.
(L’elenco è indicativo e non esaustivo, non tutte le finanziarie hanno una relazione con Finanziamenti.it)

TRIBOO Copyright © 2018 Triboo Direct, tutti i diritti riservati. Realizzato da Triboo Direct S.r.l. - viale Sarca 336 Ed.16 - 20126 Milano Partita IVA n. IT09290830968