Prestiti Online: fino a che cifra è possibile chiedere?

cifra massima prestito online

Sono diversi gli strumenti di calcolo online che permettono di stabilire l’importo massimo ottenibile per un prestito. In genere, un prestito online non supera i € 60.000, ma ovviamente non tutti possono richiedere una tale cifra. Il calcolo avviene infatti generalmente sulla base di una serie di criteri quali il reddito disponibile e dimostrabile, la possibilità di risparmio mensile, l’arco di tempo entro cui si vuole estinguere il debito e il tasso annuo applicato al prestito.

Prestiti online: l’importo massimo varia in base alla propria situazione finanziaria

E’ sulla base di questi elementi – in primis il reddito, quindi il tipo di contratto (lavoro a tempo determinato o indeterminato, lavoro autonomo) – che banche e finanziarie determinano se un loro aspirante cliente riuscirà o meno ad essere regolare col rimborso del prestito e in quanto tempo potrà estinguerlo. Probabilmente potrà essere regolare coi pagamenti, ad esempio, se impegna nel rimborso delle rate più del 25% del reddito.

Se si dispone di uno stipendio di 1.500 euro, quindi, la rata massima che si potrà pagare sarà di 350-375 euro al mese, a meno che non si ricorra alla figura del garante o ad altra forma di finanziamento diversa dal prestito personale, come la cessione del quinto dello stipendio. Se, quindi, si ha la possibilità di risparmiare mensilmente per il pagamento delle rate la somma di 350 euro e di volere estinguere un eventuale prestito in 48 mesi e un TAN fisso dell’4,40%, si potrà ottenere un finanziamento di 15.500 euro.

A questa cifra si dovranno però aggiungere le spese: gli interessi, le spese accessorie obbligatorie (istruttoria, incasso rata, assicurazioni) e quelle facoltative (tipo altre assicurazioni opzionali sul credito). Se, ad esempio, il TAEG applicato è 6%, la cifra netta che dovremo restituire sarà di circa 16.935 euro. Il resto – 1.435 euro – rappresenta il costo del finanziamento.
Inserendo tutti i necessari elementi negli strumenti di calcolo online, sarà pertanto possibile calcolare sia l’esatto ammontare della rata sia, attraverso il TAEG, il costo totale del finanziamento che si andrà a richiedere. Ricordiamo infatti che il TAEG, come sottolinea anche la banca d’Italia, rappresenta

Lo strumento principale di trasparenza nei contratti di credito al consumo…che nelle operazioni di credito al consumo rappresenta il costo totale del credito a carico del consumatore, comprensivo degli interessi e di tutti gli altri oneri da sostenere per l’utilizzazione del credito stesso.

Deve pertanto essere esplicitamente indicato nella documentazione contrattuale, nei messaggi pubblicitari o anche nelle offerte formulate tramite strumenti online.
Si potrà in questo modo anche calcolare il piano di ammortamento del finanziamento, andando a composizione di capitale e interessi di ciascuna rata.
Ovviamente si dovrà disporre dei documenti che attestino il reddito: busta paga se lavoratore dipendente; cedolino della pensione se pensionati e modello Unico se si è lavoratori autonomi.

I nostri partner

Istituti presenti su internet con offerte legate a prestiti e finanziamenti.
(L’elenco è indicativo e non esaustivo, non tutte le finanziarie hanno una relazione con Finanziamenti.it)

Triboo Media s.r.l. (società socio unico) - Viale Sarca 336 - Edificio 16, 20126 Milano (MI) Cap. Soc. 1.250.000,00 euro i.v. - P.IVA, C.F. e CCIAA di Milano IT06933670967 - REA MI-1924178 tel. +39 02 64741433 - fax +39 02 64741494 Società sottoposta alla direzione e coordinamento di Triboo Spa - all rights reserved - Viale Sarca 336, Edificio 16 - 20126 - MILANO (MI) - Capitale Sociale Euro 28.740.210,00 i.v. . P.IVA 02387250307 - codice fiscale e numero iscrizione al registro delle imprese CCIAA MI: 02387250307.
Managed by Leadoo S.r.l.