Indagine Censis-Unipol: giovani italiani sempre più indebitati

Più giovani si è e più indebitati si diventa. Questa sembra essere la conclusione dell’indagine Censis-Unipol sul ricorso al prestito ed al prestito personale in Italia, intitolato “Welfare, Italia. Laboratorio per le nuove politiche sociali”. Il profilo di chi chiede prestiti si va via via abbassando quanto a classe d’età, tanto che l’indebitamento sembra ormai essere l’unica soluzione di sopravvivenza per i giovani sotto i 35 anni. Si tratta di persone che hanno “eroso” tutto il proprio reddito a fine mese (la media nazionale delle persone che non arrivano a fine mese è del 52,5%, ma per la fascia più giovane d’età è del 58,4%), oppure che non non sono riuscite a mettere da parte nulla. E se queste persone hanno famiglia propria, il 5% di esse si indebita (la media nazionale è del 3,7%).

LA SITUAZIONE DEI GIOVANI IN ITALIA

Dall’indagine emerge un quadro dalle tinte sempre più fosche: l’8% dei giovani Italiani non può fare affidamento su alcun tipo di patrimonio, mentre il 42,6% non possiede un immobile di proprietà (la media nazionale è del 16,8%). Il 40% dei giovani vive in case in affitto, ma anche così arrivare a fine mese è difficile. Ecco perché le proposte delle finanziarie e delle banche si stanno orientando sempre di più verso prodotti da offrire ai giovani, dal facile accesso anche senza una busta paga, con rate piccole da dilazionare in lunghi periodi.

E se una volta il prestito rappresentava l’ultima spiaggia, oggi invece è una soluzione comune a cui fa ricorso una generazione che non ha altri mezzi per sopravvivere.

 

I nostri partner

Istituti presenti su internet con offerte legate a prestiti e finanziamenti.
(L’elenco è indicativo e non esaustivo, non tutte le finanziarie hanno una relazione con Finanziamenti.it)

TRIBOO Copyright © 2018 Triboo Direct, tutti i diritti riservati. Realizzato da Triboo Direct S.r.l. - viale Sarca 336 Ed.16 - 20126 Milano Partita IVA n. IT09290830968