Interessi sulle carte di credito: dal Canada la proposta di un limite massimo

La crisi economica globale sta imponendo una riflessione sui costi degli strumenti finanziari, tanto che una proposta di un certo rilievo arriva nientemeno che dal Canada, dove Jack Layton, nel pieno della sua campagna elettorale per conto dell’NDP. Secondo il candidato del partito social-democratico canadese, infatti, il governo Canadese dovrebbe farsi promotore di una serie di politiche governative a sostegno delle famiglie più penalizzate dalla crisi, ed in particolare quelle che si trovano a fare i conti con i debiti prodotti attraverso l’utilizzo delle carte di credito.

La necessità di regolamentare il mercato
Layton punta il dito sulla mancanza di regolamentazione del mercato degli strumenti finanziari e indica una possibile strada nel porre un limite di legge agli interessi imposti da MasterCard, Visa e altre note compagnie che offrono servizi di credito. Del resto, denuncia Layton in campagna a Brandford, i cittadini canadesi pagano gli interessi più alti al mondo sui servizi offerti dalle carte di credito.

Gli effetti di un tetto sugli interessi
Nel concreto, la proposta di Leyton prevede tassi non superiori al 5% del tasso attualmente in vigore, provvedimento che – se realizzato – potrebbe risollevare dal fantasma dei debiti gran parte della classe media canadese. Il risparmio calcolato sarebbe mediamente di 60 dollari al mese, che in un anno diventerebbero 720 dollari.

Il credito ai commercianti
Altra proposta del candidato NDP è quella di mettere un tetto massimo anche ai tassi di credito sui prestiti ai commercianti, che consentirebbe ai piccoli titolari dei negozi un margine di maggior guadagno e innescare così un circolo virtuoso per rilanciare l’economia canadese.

Chissà che idee di questo tipo non siano d’esempio anche oltreoceano…

I nostri partner

Istituti presenti su internet con offerte legate a prestiti e finanziamenti.
(L’elenco è indicativo e non esaustivo, non tutte le finanziarie hanno una relazione con Finanziamenti.it)

Triboo Media s.r.l. (società socio unico) - Viale Sarca 336 - Edificio 16, 20126 Milano (MI) Cap. Soc. 1.250.000,00 euro i.v. - P.IVA, C.F. e CCIAA di Milano IT06933670967 - REA MI-1924178 tel. +39 02 64741433 - fax +39 02 64741494 Società sottoposta alla direzione e coordinamento di Triboo Spa - all rights reserved - Viale Sarca 336, Edificio 16 - 20126 - MILANO (MI) - Capitale Sociale Euro 28.740.210,00 i.v. . P.IVA 02387250307 - codice fiscale e numero iscrizione al registro delle imprese CCIAA MI: 02387250307.
Managed by Leadoo S.r.l.