Le carte di pagamento: la carta di credito

Le carte di pagamento: quante sono? Ora il Governo sta varando una serie di nuove leggi che consentiranno sempre di più di poter pagare tramite Pos e usando bancomat o carte di credito. E’ utile quindi cercare di fare chiarezza perché, le carte di pagamento non sono tutte uguali, e fra carte di credito, carte di debito, prepagate e revolving è il caso sapere qual è quella che fa più al caso nostro.

Le carte di pagamento alla vista sono tutte uguali: tessere plastificate che consentono di effettuare pagamenti senza l’utilizzo del contante. Queste tesserine colorate sono diventate nel tempo la modalità di pagamento più diffusa (e comoda) per gli acquisti di beni e servizi presso gli esercizi convenzionati, in Italia e all’estero. Ora poi, con le nuove tecnologie, le carte di pagamento sono utilizzate moltissimo anche per le spese effettuate tramite Internet e, talvolta, per via telefonica. Possono anche essere utilizzate per prelevare contante presso gli sportelli automatici (ATM), in Italia e all’estero, digitando un codice segreto (PIN). In caso di smarrimento o furto della carta, è possibile bloccare il suo utilizzo telefonando a un apposito numero verde. E’ necessario bloccare immediatamente una carta di pagamento persa o sottratta.

La carta di credito viene rilasciata al richiedente sulla base di un contratto stipulato con la banca o la società emittente; questa invia al titolare l’elenco (estratto conto) degli acquisti effettuati a scadenze fisse (di solito mensili). Il titolare è tenuto a restituire alla banca o alla società emittente l’importo complessivo degli acquisti effettuati in un’unica soluzione il mese successivo, senza spese di interessi; in genere ciò avviene attraverso l’addebito automatico del proprio conto corrente. Se il contratto lo prevede il pagamento può avvenire ratealmente; in questo caso viene addebitato un interesse ad un tasso definito contrattualmente. L’uso della carta di credito avviene in genere attraverso l’apposizione della propria firma, conforme a quella apposta sul retro della carta, sulla ricevuta di pagamento. La carta viene rilasciata dalla banca o dalla società emittente dopo una valutazione della solvibilità del cliente, cioè della sua capacità a restituire le somme che, pur se per un breve lasso di tempo, gli vengono anticipate.


I nostri partner

Istituti presenti su internet con offerte legate a prestiti e finanziamenti.
(L’elenco è indicativo e non esaustivo, non tutte le finanziarie hanno una relazione con Finanziamenti.it)

TRIBOO Copyright © 2018 Triboo Direct, tutti i diritti riservati. Realizzato da Triboo Direct S.r.l. - viale Sarca 336 Ed.16 - 20126 Milano Partita IVA n. IT09290830968