Finanziamenti Prestiamoci: come funziona, pro e contro

prestiamoci vantaggi e svantaggi

Prestiamoci è un sistema di social lending – ossia di prestiti tra privati – che si propone di coniugare il mondo della sharing economy tipico del web con le regole del sistema bancario, grazie ad un marketplace che mette in contatto Prestatori e Richiedenti, e che consente di ottenere buoni ritorni sull’investimento (i rendimenti variano dal 4,72% al 8,87%).
Il contatto tra chi vuole impegnare del denaro con chi richiede un prestito avviene attraverso una piattaforma web autorizzata dalla Banca d’Italia che consente di investire direttamente nel credito personale senza intermediari.

Come chiedere un prestito su Prestiamoci

Chi vuole richiedere un prestito può farlo direttamente dalla home page del sito Prestiamoci e deve dare una valutazione del proprio merito creditizio (da eccellente a sufficiente) inserire l’importo desiderato e selezionare la durata del prestito. Bisogna quindi registrarsi su Prestiamoci inserendo i propri dati personali ed inviare i documenti richiesti, via email o fax. Tutta la procedura di selezione è completamente online e l’esito della richiesta si avrà in 24 ore dalla ricezione dei documenti. I dati personali dei Richiedenti rimangono anonimi. Il processo di selezione è finalizzato a finanziare solo richiedenti con buona storia creditizia. Se l’esito della valutazione è positivo, il tuo prestito verrà inserito nel Marketplace. Qui i prestatori che vorranno partecipare al prestito, investiranno le proprie quote fino alla copertura totale dell’ammontare del finanziamento. Al raggiungimento del 100% di copertura, il richiedente riceverà il contratto da firmare ed otterrà il denaro. ll Prestatore, a sua volta, mette a disposizione un capitale che viene suddiviso in quote di 50 Euro. In questo il portafoglio viene diversificato riducendo il rischio ed ottimizzando il rendimento. Sarà comunque il prestatore a decidere se investire le quote selezionando i singoli Prestiti nel marketplace oppure se lasciare alla piattaforma il compito di comporre automaticamente il proprio portafoglio. Il Prestatore riceverà mensilmente il rimborso delle singole quote investite nei vari finanziamenti e degli interessi maturati.
Al momento, attraverso Prestiamoci sono stati erogati 884 prestiti da un team di prestatori attivi di 818 persone e un capitale investito di 5,6 milioni.

Costi e condizioni di Prestiamoci

Prestiamoci finanzia importi compresi fra 1.500 euro e 25.000 euro, con durate medie fra 12 e 72 mesi. La somma verrà accreditata sul conto corrente tramite bonifico e il rimborso avverrà attraverso rate mensili tutte uguali tramite addebito diretto SEPA. Il TAN applicato parte dal 3,90% e il TAEG dal 5,40%.

Per i servizi offerti, Prestiamoci richiede una commissione d’iscrizione una tantum, diversa per Prestatore e per Richiedente. La commissione pagata dal Richiedente varia dallo 0,5% al 6,5% dell’importo finanziato. Al Prestatore invece, viene applicata una commissione pari all’1% del capitale investito. Infine, Prestiamoci partecipa ai progetti con una quota percependone gli interessi.

Prestiamoci: pro e contro della piattaforma di social lending

Tra i vantaggi di richiedere un prestito attraverso questo tipo di piattaforma, c’è sicuramente la possibilità di accedere al finanziamento con più facilità rispetto ad altri canali. In caso di cliente al alto rischio, infatti, chi eroga il prestito lo fa a tassi si interesse maggiori rispetto alla Banca garantendo a chi presta il denaro un rendimento più sostanzioso. Ma se si ha una buona storia creditizia, il tasso di interesse è inferiore alla media (occhio, comunque, sempre al TAEG). Il modello creditizio è inoltre generalmente trasparente ed efficace: gli investitori sanno dove va a finire il loro denaro e hanno ampia libertà di azione.

Per quanto riguarda gli svantaggi, come avviene per tutte le piattaforme di P2P lending, questo tipo di prestito non prevede garanzie a protezione del prestatore contro il rischio di fallimento del debitore. Bisogna in ogni caso scegliere bene il sito web al quale affidare la propria operazione finanziaria evitando siti che già a una prima occhiata sembrano poco affidabili e controllando bene sulle pagine del “Chi siamo” e dei contatti l’attendibilità dell’organizzazione o dei gestori.

I nostri partner

Istituti presenti su internet con offerte legate a prestiti e finanziamenti.
(L’elenco è indicativo e non esaustivo, non tutte le finanziarie hanno una relazione con Finanziamenti.it)

TRIBOO Copyright © 2018 Triboo Direct, tutti i diritti riservati. Realizzato da Triboo Direct S.r.l. - viale Sarca 336 Ed.16 - 20126 Milano Partita IVA n. IT09290830968