Prestiti BancoPosta: tipologie e costi

prestiti bancoposta tipologie

Poste Italiane è diventata, negli anni, un punto di riferimento anche nell’ambito bancario, grazie ai suoi servizi legati ai conti correnti e ai finanziamenti sotto il marchio BancoPosta. I prestiti offerti dal gruppo Poste Italiane sono numerosi ed adatti alle più svariate esigenze. Vediamo insieme le caratteristiche di ogni tipologia e valutiamo se sono effettivamente convenienti.

Prestito BancoPosta

Il “prodotto base” della gamma di finanziamenti, il Prestito Bancoposta a tasso fisso, si può richiedere per importi di minimo € 3.000 e massimo € 30.000, rimborsabili con rate sempre uguali per una durata che va dai 2 ai 7 anni. La documentazione necessaria si limita al documento d’identità e a quello di reddito, oltre che alla tessera sanitaria che attesta il codice fiscale. Una volta approvata la richiesta, il credito verrà erogato su conto corrente (fino al massimo dell’importo richiedibile se si ha un conto BancoPosta o fino a € 20.000 se si è correntisti presso un’altra Banca), PostePay, libretto postale o persino in contanti se l’importo richiesto è inferiore ai € 10.000. In genere, il rimborso avviene tramite addebito diretto; è possibile tuttavia procedere personalmente tramite bollettino postale, sebbene in questo caso vadano aggiunti i costi per il pagamento dei suddetti.

Prestito BancoPosta flessibile

Questa tipologia di prestito è esclusiva per i clienti BancoPosta. Gli importi minimi e massimi richiedibili sono gli stessi del Prestito BancoPosta, sebbene sia possibile rimborsare il capitale in tempi più lunghi (dai 24 ai 108 mesi). La vera comodità è che, se si sono già pagate almeno 6 rate, si può cambiare di volta in volta l’importo della quota mensile da versare, abbassandola o alzandola a seconda delle proprie esigenze del momento; di conseguenza, il piano di ammortamento avrà durata maggiore o minore in base alla scelta che si compie. Infine, è possibile saltare fino a un massimo di tre rate (che ovviamente andranno poi recuperate), intervallate da almeno 12 mesi di pagamenti regolari l’una dall’altra. Il TAN del prestito flessibile si attesta al 6,91% in molti casi, mentre il TAEG varia di più ma è generalmente inferiore al 8%.

Mini Prestito BancoPosta

Per chi è titolare di Postepay Evolution o di conto corrente BancoPosta è possibile richiedere dei piccoli prestiti da € 1.000, € 2.000 o € 3.000 da rimborsare in 22 rate con addebito diretto. La documentazione necessaria per gli italiani si basa su documento d’identità, codice fiscale e documento di reddito; è possibile richiedere questo prestito anche per gli stranieri, ma la documentazione è chiaramente più complessa. A seconda dell’importo scelto, gli interessi oscillano tra il 6,06% e il 6,08% per quanto riguarda il TAEG, mentre sono abbastanza stabili sulla cifra del 5,91% per il TAN.

Prestito BancoPosta online

Grazie alla firma digitale, i correntisti BancoPosta con servizio di Internet Banking potranno ottenere un prestito da € 1.500 a € 30.000 completamente online. La durata del piano di ammortamento va da 12 a 84 mesi. Anche nel caso del prestito online, i tassi di interesse sono molto simili ai precedenti; ad esempio per € 30.000 da rimborsare in 84 mesi il TAN è sempre del 6,91% e il TAEG del 7,85%; se il piano di ammortamento è più breve, il TAEG subirà delle variazioni, aumentando leggermente.

Prestito BancoPosta per acquisto casa

Questo tipo di prestito, esclusivo per i correntisti BancoPosta, è richiedibile per importi compresi tra i € 10.000 e i € 60.000 da rimborsare con rate fisse per una durata dai 3 ai 10 anni. Oltre ai documenti personali e di reddito, è necessario mostrare il compromesso o l’atto di acquisto dell’immobile.

Prestito BancoPosta per ristrutturazione casa

Anche chi ha bisogno di un finanziamento per ristrutturare casa può richiedere un prestito con Poste Italiane. I requisiti necessari sono: essere in possesso di un conto BancoPosta, poter documentare le spese previste con preventivi o buoni d’ordine, avere un reddito comprovabile. Come per la tipologia precedente, l’importo minimo richiedibile è di € 10.000 e quello massimo € 60.000, mentre la durata del finanziamento varia tra i 36 e i 120 mesi.

Prestito BancoPosta consolidamento

Con Poste Italiane, infine, è possibile consolidare i propri debiti, unendo i diversi finanziamenti in corso e abbassando la rata. Gli importi devono essere compresi tra i € 3.000 e i € 50.000 e il capitale dovrà essere rimborsato in un periodo che va dai 24 ai 96 mesi. Questo tipo di prestito è richiedibile solo da correntisti BancoPosta o titolari di libretto postale.

Ad eccezione del prestito online, per tutte le altre tipologie è necessario prendere appuntamento con un consulente presso un ufficio postale.

I nostri partner

Istituti presenti su internet con offerte legate a prestiti e finanziamenti.
(L’elenco è indicativo e non esaustivo, non tutte le finanziarie hanno una relazione con Finanziamenti.it)

TRIBOO Copyright © 2018 Triboo Direct, tutti i diritti riservati. Realizzato da Triboo Direct S.r.l. - viale Sarca 336 Ed.16 - 20126 Milano Partita IVA n. IT09290830968