Prestiti: calano i tassi d’interesse ma le banche concedono meno prestiti

La buona notizia è che a febbraio i tassi di interesse per i prestiti applicati dalle banche sono leggermente diminuiti. Quella brutta è che sono diminuiti anche i prestiti concessi dalle stesse. Insomma, condizioni un po’ meno penalizzanti per pochi clienti selezionati, questo è l’ultimo trend del 2012 nel settore dei finanziamenti ai privati.

D’altro canto, la Banca Centrale Europea ha lautamente foraggiato gli istituti di credito italiani: a marzo nelle casse delle banche italiane sono entrati 270 miliardi di euro, mentre a febbraio erano stati 194,8 miliardi. Le banche non potevano mostrare di non aver fatto niente per aiutare i propri clienti, ma se con una mano danno con l’altra tolgono e tengono sotto stretto controllo i soldi che escono.

Continua la stretta sui prestiti da parte delle banche. Volano invece i finanziamenti alle banche italiane da parte della Banca centrale europea, saliti a marzo a oltre 270 miliardi di euro dai 194,8 miliardi di febbraio.

La Banca d’Italia ha infatti comunicato che il tasso di crescita dei prestiti alle famiglie passa al 2,7% di marzo al 3,1% di febbraio. E i tassi? I tassi d’interesse sui nuovi prestiti erogati alle aziende, a febbraio sono diminuiti al 3,8% dal 4,06% di gennaio. La diminuzione è guidata dai tassi sui prestiti di importo superiore a un milione di euro (che scendono al 3,09% dal 3,47% del mese precedente), mentre i tassi sui prestiti di importo inferiore a tale soglia scendono in misura minore (4,96% dal 5,01% di gennaio). Aumentano, invece, i tassi d’interesse, comprensivi delle spese accessorie, sui mutui per l’acquisto di abitazioni erogati alle famiglie: salgono al 4,61% dal 4,55% del mese precedente, mentre quelli sulle nuove erogazioni di credito al consumo sono aumentati al 10,10% dal 9,91% di gennaio. I tassi passivi sul complesso dei depositi in essere sono pari all’1,19% (1,16% a gennaio).

Naturalmente, in tutto questo, i conti delle banche italiane migliorano a vista d’occhio… ma di questo non dubitava davvero nessuno.

I nostri partner

Istituti presenti su internet con offerte legate a prestiti e finanziamenti.
(L’elenco è indicativo e non esaustivo, non tutte le finanziarie hanno una relazione con Finanziamenti.it)

Triboo Media s.r.l. (società socio unico) - Viale Sarca 336 - Edificio 16, 20126 Milano (MI) Cap. Soc. 1.250.000,00 euro i.v. - P.IVA, C.F. e CCIAA di Milano IT06933670967 - REA MI-1924178 tel. +39 02 64741433 - fax +39 02 64741494 Società sottoposta alla direzione e coordinamento di Triboo Spa - all rights reserved - Viale Sarca 336, Edificio 16 - 20126 - MILANO (MI) - Capitale Sociale Euro 28.740.210,00 i.v. . P.IVA 02387250307 - codice fiscale e numero iscrizione al registro delle imprese CCIAA MI: 02387250307.
Managed by Leadoo S.r.l.