Prestiti per dipendenti: le opzioni

Cessione del quinto o prestito personale: chi è lavoratore dipendente, soprattutto se di  un ente pubblico, ma anche di un’azienda privata, ha due interessanti chance per chiedere un finanziamento. Con la cessione del quinto dello stipendio può sostituire le rate a una trattenuta sulla busta paga, che non potrà superare un quinto del proprio stipendio mensile.

Per dipendenti che lavorano nella pubblica amministrazione è il DPR. 05/01/1950, n. 180 a regolare l’erogazione di un prestito da parte di banche e finanziarie. Poi, con l’arrivo della  legge 311 del 2004, i benefici del decreto sono stati estesi in parte anche a chi è impiegato come dipendente nelle aziende private, ma con alcune limitazioni.

Questa normativa prevede, in tema di finanziamenti , che l’ente pubblico per il quale si lavora, deve accettare la domanda del lavoratore nel caso di richiesta di finanziamento tramite cessione del quinto. Per i dipendenti di  aziende private invece, non c’è l’obbligatorietà tassativa di accettare la proposta di prestito del suo dipendente.

I nostri partner

Istituti presenti su internet con offerte legate a prestiti e finanziamenti.
(L’elenco è indicativo e non esaustivo, non tutte le finanziarie hanno una relazione con Finanziamenti.it)

TRIBOO Copyright © 2018 Triboo Direct, tutti i diritti riservati. Realizzato da Triboo Direct S.r.l. - viale Sarca 336 Ed.16 - 20126 Milano Partita IVA n. IT09290830968