Il Rapporto Unirec fissa a 60 Miliardi l’indebitamento delle famiglie italiane nel 2015

2 Il Rapporto Unirec fissa a 60 Miliardi l’indebitamento delle famiglie italiane nel 2015

Il sesto Rapporto Unirec, il report commissionato dall’Unione nazionale delle imprese di recupero crediti, ha quantificato l’ammontare dell’indebitamento che grava sulle famiglie italiane a tutto il 2015. Sulla base del calcolo di bollette relative a servizi telefonici, energia elettrica, gas e alle rate relative a prestiti e mutui non ancora pagati, l’Unione è riuscita a quantificare in modo più o meno preciso il debito reale. Si parla di circa 59 Miliardi di Euro, corrispondenti a oltre il 3,5% del Pil italiano.
In questo scenario cupo, tuttavia, vi è una nota positiva: per la prima volta dal 2007 l’indebitamento è in calo. Se rapportato al 2014, l’indebitamento è stato inferiore del 6%. Viceversa, è cresciuto e continua a crescere per effetto degli interessi il credito inesatto.
Il fenomeno riguarda in generale tutto il territorio italiano, anche se il credito non pagato è in larga parte localizzato nelle regioni più popolose (Campania, Lazio, Lombardia e Sicilia).
Il massimo indebitamento rimane comunque concentrato nella regione Lombardia, che con i suoi 9 miliardi supera ampiamente le altre regioni menzionate.

I nostri partner

Istituti presenti su internet con offerte legate a prestiti e finanziamenti.
(L’elenco è indicativo e non esaustivo, non tutte le finanziarie hanno una relazione con Finanziamenti.it)

TRIBOO Copyright © 2018 Triboo Direct, tutti i diritti riservati. Realizzato da Triboo Direct S.r.l. - viale Sarca 336 Ed.16 - 20126 Milano Partita IVA n. IT09290830968