Sony ancora nel mirino degli hacker

Sony non trova pace: dopo l’attacco dei pirati informatici alla piattaforma PlayStationNetwork ed il furto di milioni di dati personali lo scorso aprile (attacco che aveva portato al blocco del network), un nuovo attacco informatico ha colpito il database SonyPictures del colosso giapponese, che è risultato nell’appropriamento di oltre un milione di password e dati sensibili.

Per Sony sta diventando una vera e propria persecuzione, alla quale si aggiunge il crescente malcontento degli utenti anche per la mancanza di trasparenza e di informazioni riguardo l’accaduto. I dirigenti dell’azienda, infatti, non possono escludere che tra i dati sensibili rubati ci siano anche numeri e codici delle carte di credito, che venivano custoditi sotto cifratura. E già arrivano le prime cause, che citano Sony per il mancato rispetto degli standard di sicurezza e di protezione dei dati.

Chi si celi dietro questi attacchi è difficile dire: che si tratti di un sabotaggio cinese o che si tratti di cyber attivisti, i dati sottratti a Sony costituiscono sicuramente in affare milionario.

I nostri partner

Istituti presenti su internet con offerte legate a prestiti e finanziamenti.
(L’elenco è indicativo e non esaustivo, non tutte le finanziarie hanno una relazione con Finanziamenti.it)

TRIBOO Copyright © 2018 Triboo Direct, tutti i diritti riservati. Realizzato da Triboo Direct S.r.l. - viale Sarca 336 Ed.16 - 20126 Milano Partita IVA n. IT09290830968