Stati Uniti a rischio default, il sistema del credito in pericolo

Gli Stati Uniti sono sull’orlo del baratro: il rischio default è talmente elevato che il presidente, Barack Obama, si è presentato ieri per un discorso televisivo alla nazione per cercare di ottenere maggiori consensi dall’opinione pubblica e far accettare più facilmente il pacchetto di salvataggio proposto dai democratici. “Il fallimento degli Usa provocherebbe un grave danno alla nazione,” ha detto Obama. “Per la prima volta nella storia, il nostro rating del credito tripla A sarebbe declassato, lasciando gli investitori di tutto il mondo con il dubbio se gli Stati Uniti siano ancora un paese su cui puntare“.

IL RISCHIO DI DEFAULT TECNICO DEGLI STATI UNITI

Il compromesso tra democratici e repubblicani non è ancora stato raggiunto: l’obiettivo è quello di alzare di comune accordo il tetto del debito (ad oggi ammonta a 14.300 miliardi di dollari) entro il 2 agosto, data entro la quale tecnicamente gli Stati Uniti non potranno più far fronte ad alcuni pagamenti, esponendosi così al rischio di downgrade. La conseguenza immediata è che gli investitori sui mercati internazionali stanno sentendo la tensione e adottano un comportamento prudente, provocando così un ulteriore rallentamento dell’economia americana.

LE CONSEGUENZE DEL DEFAULT

Obama ha spiegato nel suo discorso quali sarebbero le conseguenze del default con il solito pragmatismo americano: il default si tradurrebbe in un immediato aumento delle tasse per gli americani, aumenti degli oneri finanziari sulle carte di credito, sui prestiti e sui mutui. E si sa, parole di questo tipo avranno fatto buona presa sui contribuenti americani. E forse proprio il sentimento largamente condiviso di antipatia verso le tasse e l’amore per il proprio portafogli porteranno molti americani dalla parte di Obama, che potrebbe fare il miracolo e raggiungere l’accordo in brevissimo tempo.

I nostri partner

Istituti presenti su internet con offerte legate a prestiti e finanziamenti.
(L’elenco è indicativo e non esaustivo, non tutte le finanziarie hanno una relazione con Finanziamenti.it)

TRIBOO Copyright © 2018 Triboo Direct, tutti i diritti riservati. Realizzato da Triboo Direct S.r.l. - viale Sarca 336 Ed.16 - 20126 Milano Partita IVA n. IT09290830968