Tassi a regime: cosa sono e come funzionano

Tasso a regime

Quando si deve valutare un prodotto finanziario, è molto importante tenere presente molti fattori. Non tutti, però, possono essere da subito facilmente comprensibili e chiari. Ecco perché è buona norma sempre approfondire ogni aspetto poco chiaro prima di arrivare a firmare un contratto vincolante, soprattutto se riguarda un mutuo o un investimento sostanzioso. Tra i termini che spesso appaiono sui contratti e che più spesso sono confusi c’è il così detto “tasso a regime”. Questo termine si trova, essenzialmente, all’interno delle proposte di mutuo o di finanziamenti in genere, ma si può trovare anche all’interno dei contratti legati ai conti correnti o ai conti deposito.
Tasso regime ha una definizione ben precisa che non deve essere confusa con quella del tasso d’ingresso cosa che, invece, può capitare molto spesso.

Tasso a regime, definizione

Con questa dicitura si fa riferimento ad un tasso di interesse attivo o passivo che deve essere corrisposto alla fine di un periodo iniziale che sovente viene definito come d’ingresso o promozionale ed in cui ci possono esserci dei bonus.

Tasso a regime, applicazioni pratiche

Come ben fa capire la definizione, il tasso a regime è un tasso che viene applicato al termine di una prima fase contrattuale in cui le banche possono offrire tassi promozionali “bonus” come “premio” per aver sottoscritto il contratto. Possono essere, per esempio, tassi più alti per il conto corrente per i nuovi correntisti per il prima anno di deposito, o possono essere tassi d’interesse più bassi per le prime rate di un mutuo e così via.

Il tasso a regime, dunque, sarà il tasso ufficiale che sarà applicato ai contratti a termine di questi periodi promozionali. Conoscere esattamente quale sarà il tasso a regime di un prodotto finanziario permette ai clienti di comprendere meglio la bontà del contratto che potrebbero andare a stipulare. Nel caso di un conto corrente, per esempio, permetterà di capire quale sarà effettivamente il rendimento al termine del periodo promozionale e nel caso di un mutuo permetterà di conoscere l’esatto importo degli interessi delle rate, terminato un eventuale periodo di agevolazioni offerto come omaggio dalla banca.

Il tasso a regime, dunque, permette di capire meglio la bontà di un prodotto che la banca potrà proporre al cliente al di là delle offerte iniziali. Per quanto riguarda i mutui, comunque, il miglior metodo per valutare la loro convenienza è sempre quello di comparare il loro TAEG. Trattasi, dunque, di un tasso d’interesse che deve essere ben conosciuto da parte dei clienti di un istituto bancario in quanto aiuta molto a valutare i prodotti finanziari tra i mille che saranno proposti e che presenteranno tutti svariate offerte promozionali che rendono più difficile una valutazione complessiva.

I nostri partner

Istituti presenti su internet con offerte legate a prestiti e finanziamenti.
(L’elenco è indicativo e non esaustivo, non tutte le finanziarie hanno una relazione con Finanziamenti.it)

TRIBOO Copyright © 2018 Triboo Direct, tutti i diritti riservati. Realizzato da Triboo Direct S.r.l. - viale Sarca 336 Ed.16 - 20126 Milano Partita IVA n. IT09290830968