Vendere casa alla banca: quando e come

vendere casa alla banca

Vendere casa alla banca può essere una soluzione che in certi casi può rivelarsi piuttosto utile. Più precisamente questa operazione si chiama, in gergo tecnico, prestito vitalizio ipotecario. Consiste nell’offrire alla banca l’immobile come garanzia per la restituzione di un mutuo che si è acceso. In questo modo si può evitare di incorrere nell’ipoteca e allo stesso tempo il mutuatario rimane comunque proprietario della sua abitazione, fino a quando continua ad essere in grado di poter rimborsare la somma di denaro che ha ricevuto in prestito. Quindi se la nostra domanda è “posso vendere la mia casa alla banca?” la risposta è affermativa. Ma vediamo quali sono le condizioni in cui è possibile vendere la propria casa alla banca.

Come vendere casa alla banca

Come abbiamo descritto precedentemente, si può vendere una casa alla banca, ricorrendo alla soluzione del prestito vitalizio ipotecario. In genere questo sistema è riservato a coloro che hanno più di 60 anni di età. Inoltre la soluzione in questione può essere applicata soltanto ad un immobile. Il prestito vitalizio ipotecario è stato sancito da un decreto legge del 2016, che ne stabilisce i termini della procedura.

Il mutuatario, quindi, trasferisce alla banca un immobile, in modo che la banca possa utilizzarlo come vera e propria garanzia a suo favore. Se eventualmente il mutuatario si rendesse inadempiente o si venisse a trovare in una situazione economica che non gli consentirebbe più di pagare le rate del mutuo, la banca può vendere l’immobile ricevuto per compensare il credito.

Il proprietario può anche ricevere la differenza che intercorre tra il valore di stima dell’abitazione e l’importo del suo debito.

Vendere casa alla banca è conveniente?

In generale ricorrere alla vendita della casa alla banca tramite il prestito vitalizio ipotecario può essere considerata una soluzione conveniente per chi non ha altre garanzie da offrire, quando si ha la necessità di richiedere un finanziamento ad un istituto bancario. Tuttavia bisogna stare particolarmente attenti a quali sono le condizioni stabilite.

L’attenzione è condizione indispensabile, per evitare di cadere in possibili incomprensioni o di ritrovarsi in uno svantaggio di tipo economico. Infatti la banca può vendere la casa, considerando il mutuatario inadempiente, soltanto in determinati casi.

Questi ultimi consistono nel mancato pagamento che va oltre i 6 mesi dalla scadenza di almeno 3 rate, nel mancato pagamento di una rata nelle situazioni di rate superiori a quella mensile oppure in un ritardo di più di 6 mesi, se il piano di restituzione non stabilisce delle rate.

È inoltre stabilito per legge che, per usufruire di questo tipo di finanziamento con l’immobile in garanzia per un’eventuale vendita della banca, l’immobile deve essere lo stesso in cui il mutuatario ha la sua residenza. Deve avere poi delle caratteristiche che ne consentano una facile commercializzazione.

I nostri partner

Istituti presenti su internet con offerte legate a prestiti e finanziamenti.
(L’elenco è indicativo e non esaustivo, non tutte le finanziarie hanno una relazione con Finanziamenti.it)

Triboo Media s.r.l. (società socio unico) - Viale Sarca 336 - Edificio 16, 20126 Milano (MI) Cap. Soc. 1.250.000,00 euro i.v. - P.IVA, C.F. e CCIAA di Milano IT06933670967 - REA MI-1924178 tel. +39 02 64741433 - fax +39 02 64741494 Società sottoposta alla direzione e coordinamento di Triboo Spa - all rights reserved - Viale Sarca 336, Edificio 16 - 20126 - MILANO (MI) - Capitale Sociale Euro 28.740.210,00 i.v. . P.IVA 02387250307 - codice fiscale e numero iscrizione al registro delle imprese CCIAA MI: 02387250307.
Managed by Leadoo S.r.l.