Prestiti in 24 ore senza busta paga, cosa sono e come funzionano

prestiti in 24 ore senza busta paga

Nel complesso e vasto mondo dei finanziamenti, tra i molteplici prodotti disponibili, spiccano i così detti “prestiti in 24 ore senza busta paga”, interessanti opportunità che molte banche o finanziarie mettono a disposizioni dei loro clienti per poter disporre rapidamente della liquidità necessaria a coprire alcune urgenti spese. Molto spesso, queste tipologie di prestiti non necessitano nemmeno di dover parlare con il personale nelle filiali delle banche in quanto si possono ottenere direttamente online.

Prestiti in 24 ore senza busta paga: come richiederli

Trattasi di mini finanziamenti di importo ridotto che possono essere ottenuti in 24 ore e che possono essere richiesti anche online. Sono pensati principalmente per chi ha un’urgenza economica e dispone di un reddito fisso dimostrabile.

Il loro funzionamento è molto semplice. A seguito della richiesta, la banca valuta rapidamente lo status di pagatore del richiedente per verificare anche se abbia una storia pregressa di finanziamenti e che si siano eventualmente stati risolti in maniera corretta e regolare.

I richiedenti solitamente devono solamente compilare il modulo di richiesta che molto spesso si trova direttamente online sul sito della banca o della finanziaria. Tra le informazioni che si dovranno inserire l’importo richiesto, il piano di rientro ed il proprio reddito. Una volta che il modulo è stato compilato ed inviato alla banca, la domanda sarà presa in carico da un consulente che verificherà la fattibilità nell’arco di 24 ore. Se i requisiti di solvibilità dovessero soddisfare la banca, il prestito sarà erogato. In caso contrario non è detto che il finanziamento sfumi, la banca, infatti, potrebbe proporre una via alternativa.

Il vantaggio principale di queste forme di finanziamento è proprio nella loro velocità. Rapidità che aumenta sensibilmente se si utilizzano i canali online che sfruttano l’accesso diretto alle banche dati della Centrale dei Rischi. In breve, la banca si collega alla Centrale dei Rischi per valutare rapidamente lo status del richiedente per capire se abbia avuto in passato problemi di solvibilità.

I prestiti in 24 ore senza busta paga sono spesso utilizzati anche al posto dei fidi. Il loro importo, infatti, è modesto e solitamente le banche non offrono importi superiori ai 3 mila euro anche se in alcuni casi specifici si può arrivare sino a 5 mila euro. Proprio per l’entità modesta del capitale erogato, l’istruttoria portava avanti dalle banche è molto rapida.
Trattasi, quindi, di finanziamenti molto interessanti per fidi e situazioni di emergenza di natura economica. Il capitale erogato non è certamente alto ma può bastare per coprire eventuali esborsi imprevisti.

Prestiti in 24 ore senza busta paga: chi li eroga

Sono sempre di più gli istituti finanziari che oggi propongono questo generi di prestiti ai loro clienti. Tra le banche e le finanziarie si menzionano, per esempio, Unicredit, Intesa Sanpaolo, AGOS e Compass. In ogni caso, prima di aderire è sempre bene confrontare le varie proposte, soprattutto per capire bene i costi effettivi del prestito e nello specifico verificare con attenzione il valore dei tassi di interesse che saranno applicati alle rate.

I nostri partner

Istituti presenti su internet con offerte legate a prestiti e finanziamenti.
(L’elenco è indicativo e non esaustivo, non tutte le finanziarie hanno una relazione con Finanziamenti.it)

TRIBOO Copyright © 2018 Triboo Direct, tutti i diritti riservati. Realizzato da Triboo Direct S.r.l. - viale Sarca 336 Ed.16 - 20126 Milano Partita IVA n. IT09290830968