Prestito della speranza: cos’è il fondo della Caritas

prestito della speranza

Il prestito della speranza Caritas è un fondo di garanzia, che è rivolto a dare sostentamento economico alle persone che si trovano in difficoltà. È destinato sia alle famiglie che alle piccole imprese che affrontano situazioni difficili di precarietà anche dal punto di vista sociale. Non si tratta di un fondo che viene utilizzato per erogare denaro, ma viene usato per offrire delle garanzie, quando le persone si rivolgono alle banche per ottenere finanziamenti. Ma come funziona e come si fa a richiedere il prestito della speranza? Scopriamo tutti i dettagli.

Come funziona il prestito della speranza Caritas

Il prestito della speranza Caritas è stato istituito nel 2009 in seguito ad un accordo realizzato fra la CEI, Conferenza Episcopale Italia, e l’ABI, Associazione Bancaria Italiana. Nella nascita dell’iniziativa sono intervenuti anche alcuni soggetti privati, che hanno contribuito a livello economico.

Complessivamente il fondo ammonta a circa 25 milioni di euro, che sono rivolti a dare sostentamento con interventi di microcredito sia sociale che lavorativo. Dal punto di vista del lavoro, attraverso il fondo le persone possono essere inserite in un campo di attività oppure possono richiedere delle garanzie per avviare un’attività autonoma. Il fondo dà sostentamento anche per la formazione o per la riqualificazione professionale.

Chi può richiedere il prestito della speranza e come fare

Il fondo gestito dalla Caritas è a disposizione per le persone, per le famiglie e per le piccole imprese che hanno difficoltà di accesso al credito. Quindi ne possono beneficiare i precari, i disoccupati, chi è in cassa integrazione, i giovani che stanno cercando il loro primo lavoro o le giovani coppie.

Inoltre possono accedere ai benefici del fondo della Caritas anche le piccole imprese o le società che vogliono effettuare investimenti per lo sviluppo oppure che si trovano in una fase di crescita iniziale.

Per richiedere le garanzie fornite dal fondo, occorre presentare alcuni documenti fondamentali. Le persone devono presentare la certificazione ISEE, da cui si evince il loro stato di bisogno, una copia dei documenti rilasciati dall’INPS o dall’Asl che dimostri una condizione di disagio, di malattia o di invalidità, e poi, se si è disoccupati, la lettera di licenziamento e l’iscrizione alle liste di disoccupazione.

Le piccole imprese, per poter usufruire del fondo, devono presentare l’iscrizione alla Camera di Commercio, la partita IVA, il bilancio degli ultimi tre anni, il business plan del progetto e i documenti che attestino la regolarità a livello fiscale e contributivo. Per presentare la domanda, gli interessati devono recarsi presso gli uffici della Caritas, in modo da poter verificare anche qual è la modulistica da utilizzare e quali sono le banche aderenti all’iniziativa.

I tipi di garanzia concessi

Per quanto riguarda i tipi di garanzia concessi attraverso il prestito della speranza, possiamo ricordare che si tratta di credito sociale e di credito fare impresa. Il primo è rivolto alle persone e ai nuclei familiari e serve a coprire finanziamenti che non superino i 7.500 euro, con un TAN non superiore al 2,5%.

Il credito fare impresa, invece, è rivolto al sostegno delle microimprese, quando esse richiedono finanziamenti per un importo che non superi i 25.000 euro, con TAN non superiore al 4,5%.

I nostri partner

Istituti presenti su internet con offerte legate a prestiti e finanziamenti.
(L’elenco è indicativo e non esaustivo, non tutte le finanziarie hanno una relazione con Finanziamenti.it)

Triboo Media s.r.l. (società socio unico) - Viale Sarca 336 - Edificio 16, 20126 Milano (MI) Cap. Soc. 1.250.000,00 euro i.v. - P.IVA, C.F. e CCIAA di Milano IT06933670967 - REA MI-1924178 tel. +39 02 64741433 - fax +39 02 64741494 Società sottoposta alla direzione e coordinamento di Triboo Spa - all rights reserved - Viale Sarca 336, Edificio 16 - 20126 - MILANO (MI) - Capitale Sociale Euro 28.740.210,00 i.v. . P.IVA 02387250307 - codice fiscale e numero iscrizione al registro delle imprese CCIAA MI: 02387250307.
Managed by Leadoo S.r.l.